Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 26 MAGGIO 2020
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

Speranza di vita in buona salute. Italiani sopra la media Ue: 66,8 anni per gli uomini e 66,9 per le donne


È quanto riporta Eurostat. La media Ue è di 64,2 anni per le donne e 63,7 anni per gli uomini. Al top per la popolazione Malta e la Svezia. Fanalino di coda la Lettonia.

08 APR - Nel 2018, la speranza di vita in buona salute alla nascita nell'Unione Europea (UE) è stato stimato in 64,2 anni per le donne e 63,7 anni per gli uomini.
 
L'aspettativa di vita per le donne (83,7 anni) nell'UE era, in media, 5,5 anni in più rispetto a quella per gli uomini (78,2) nel 2018. Gli anni di vita in buona salute rappresentano circa il 77% e l'81% dell'aspettativa di vita totale per donne e uomini, rispettivamente. 
 
Tra gli Stati membri dell'UE, Malta ha registrato il numero più alto di anni di vita in buona salute nel 2018 per le donne (73,4 anni), seguita da Svezia (72,0 anni) e Irlanda (70,4 anni). L’Italia è al 7° posto con una media di 66.9 anni.
 
Per quanto riguarda gli uomini il valore più elevato è stato registrato anche in Svezia (73,7), Malta (71,9) e Irlanda (68,4). Italia al 6° posto con 66,8 anni.
 
Al contrario, la Lettonia ha registrato il numero più basso di anni di vita in buona salute per donne (53,7 anni) e uomini (51,0 anni). “I valori estremi – specifica però Eurostat - possono in parte essere spiegati dal modo in cui viene misurata la limitazione dell'attività nel paese, incidendo, in una certa misura, sui risultati”.
 
Il numero di anni di vita in buona salute alla nascita è stato più elevato per le donne che per gli uomini in 19 degli Stati membri dell'UE, con una differenza tra i sessi generalmente relativamente piccola. In 5 Stati membri dell'UE il divario è stato di oltre 2 anni: Polonia (+3,8 anni), Bulgaria (+3,6 anni), Lituania (+2,8 anni), Lettonia (+2,7 anni) ed Estonia (+2,3 anni).
 
All'estremità opposta della scala, in sette Stati membri dell'UE il numero di anni di vita in buona salute per le donne era inferiore rispetto agli uomini. Le maggiori differenze sono state osservate nei Paesi Bassi (-3,9 anni), Danimarca (-3,4 anni) e Finlandia (- 3,1 anni).
 


08 aprile 2020
© Riproduzione riservata

Allegati:

spacer Tabella

Altri articoli in Studi e Analisi

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy