Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 24 SETTEMBRE 2021
Studi e Analisi
segui quotidianosanita.it

In Italia si diventa mamma sempre più tardi. Età media 31,3 anni, il dato più alto d’Europa


A rivelarlo è Eurostat che segnala come l’età media delle donne nell’Ue al momento del parto del primo figlio sta gradualmente aumentando e si attesta a 29,4 anni nel 2019. Il nostro Paese ben sopra la media è il primo per anzianità delle donne al momento della nascita del primo figlio. In Bulgaria le mamme più giovani: età media 26,3 anni.

25 FEB - L’età media delle donne nell’Ue al momento del parto del primo figlio sta gradualmente aumentando e si attesta a 29,4 anni nel 2019. L'età media è aumentata in tutti gli Stati membri dell'UE durante questo periodo, anche se in misura diversa. È quanto riporta Eurostat in un focus.
 
La variazione maggiore si è verificata in Estonia, dove l'età media è aumentata di 1 anno, da 27,2 anni nel 2015 a 28,2 anni nel 2019, seguita da Lituania e Lussemburgo (entrambi +0,9 anni). In Italia la crescita è stat di 0,5 anni rispetto al 2018. Nello stesso periodo, le variazioni più piccole sono state registrate invece in Slovacchia (+0,1 anni) e Slovenia (+0,2).
 
L'età delle donne al primo parto varia da 26,3 in Bulgaria a 31,3 in Italia
Nel 2019 l'età della madre al primo parto era superiore a 31 anni in tre Stati membri dell'UE: Italia (31,3 anni), Spagna e Lussemburgo (entrambi 31,1 anni).
Al contrario, in due Stati membri l'età media in cui le donne hanno avuto il loro primo figlio era inferiore a 27 anni: Bulgaria (26,3 anni) e Romania (26,9 anni).


25 febbraio 2021
© Riproduzione riservata

Allegati:

spacer Il grafico

Altri articoli in Studi e Analisi

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy