Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 21 MAGGIO 2022
Toscana
segui quotidianosanita.it

Covid. La strategia della Toscana: “Aumentiamo i reparti negli ospedali e valorizziamo le cure intermedie”

L’assessore audito in commissione Sanità con Gelli: “negli ultimi giorni il contagio da variante Omicron, che ormai rappresenta il 90% dei casi, sta rallentando. Si tratta di una lieve tendenza alla diminuzione, che si spera preluda a un ulteriore decremento nei prossimi giorni. Del resto anche la Toscana, come il resto delle regioni, si è trovata ad affrontare un picco di contagi mai registrato prima”.

21 GEN - I ricoveri in Toscana sono 1.454 e “circa il 30-35% è rappresentato da pazienti ricoverati non per Covid, ma per altre patologie, che poi sono risultati positivi al Covid. Questo crea problemi organizzativi perche'  questi pazienti vanno gestiti in maniera adeguata, e dunque estenderemo il numero degli ospedali con reparti Covid, così come stiamo incrementando le strutture di cura intermedie”.

Lo ha detto l’assessore regionale al diritto alla Salute, Simone Bezzini, sentito dalla commissione sanità del Consiglio regionale sull'andamento della pandemia, insieme al direttore della sanità toscana Federico Gelli.

In Toscana, hanno detto Gelli e Bezzini, “negli ultimi giorni il contagio da variante Omicron, che ormai rappresenta il 90% dei casi, sta rallentando. Si tratta di una lieve tendenza alla diminuzione, che si spera preluda a un ulteriore decremento nei prossimi giorni. Del resto anche la Toscana, come il resto delle regioni, si è trovata ad affrontare un picco di contagi mai registrato prima”.

“A fronte di 600 mila positivi all’inizio della pandemia – hanno spiegato -, circa 250mila, cioè il 40%, sono stati registrati nelle ultime tre settimane. Con questi numeri ovviamente abbiamo avuto problemi con il tracciamento e con le pratiche da trattare e si sono verificati disagi e ritardi. Tuttavia – ha voluto precisare Bezzini -, introducendo la digitalizzazione di alcuni passaggi, siamo riusciti a recuperare bene, siamo una delle regioni con le performances migliori. Auspichiamo adesso che il confronto in atto tra Regioni e governo nazionale porti a ulteriori semplificazioni delle regole, soprattutto per quanto riguarda la scuola”.

Per quanto riguarda invece la campagna vaccinale i dati continuano ad essere positivi: l’86,4% degli ottantenni e oltre l’80% dei settantenni ha ricevuto la dose booster. Nella vaccinazione pediatrica risulta immunizzato un bambino su quattro sotto gli undici anni, e ci sono al momento a disposizioni 15mila dosi per le nuove prenotazioni.

21 gennaio 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Toscana

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy