Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 21 NOVEMBRE 2019
Toscana
segui quotidianosanita.it

Bando Ricerca Salute, sale a 27,5 mln il finanziamento messo a disposizione dalla Regione

Il Bando Ricerca Salute è destinato a progetti di ricerca e sviluppo mirati al sostegno di processi di innovazione clinica e organizzativa del Servizio sanitario regionale. In risposta al Bando sono arrivate 233 domande, per una richiesta totale di 121.608.789 euro, a fronte dei 22.5 mln messi a disposizione inizialmente. Da qui la decisione dell'assessore Saccardi di aggiungere altri 5 milioni.

15 MAG - "Sale da 22,5 a 27,5 milioni la dotazione messa a disposizione dalla Regione per il Bando Ricerca Salute 2018. L'integrazione di 5 milioni, approvata dalla giunta con una delibera presentata dall'assessore al Diritto alla salute Stefania Saccardi nella seduta di ieri pomeriggio, è stata decisa in considerazione dell'alto numero di progetti presentati, e della conseguente ingente richiesta di finanziamento". È quanto si legge in una nota della Regione Toscana.
 
"Il Bando Ricerca Salute - spiega la nota - è destinato a progetti di ricerca e sviluppo mirati al sostegno di processi di innovazione clinica e organizzativa del Servizio sanitario regionale e finalizzati al miglioramento della qualità dell'assistenza e dello stato di salute dei cittadini. In risposta al Bando sono arrivate in Regione ben 233 domande, per una richiesta totale di 121.608.789 euro, a fronte dei 22.5 milioni di euro messi a disposizione inizialmente. Da qui la decisione di aggiungere altri 5 milioni".
 
"Con il Bando Ricerca Salute - aggiunge la nota -, la Regione vuole rafforzare la ricerca e l'innovazione nel Servizio sanitario regionale, sostenere la crescita qualitativa dei livelli di assistenza, favorire processi di appropriatezza, sicurezza e ottimizzazione delle risorse nell'erogazione dell'assistenza sanitaria e farmaceutica; orientare sempre più le nuove conoscenze generate dal sistema della ricerca verso i bisogni di salute del cittadino, incoraggiare la collaborazione scientifica fra enti di ricerca toscani e il Servizio sanitario regionale, promuovere la collaborazione scientifica con gruppi di ricerca nazionali e internazionali, rafforzare e promuovere la ricerca nella rete oncologica nazionale".

 
"I progetti presentati coprono tre ambiti di ricerca: medicina di precisione e personalizzata; nuovi modelli organizzativi e/o gestionali per il miglioramento dell'assistenza, diagnosi e cura, riabilitazione nel Ssr; ricerca in ambito oncologico. Sono stati presentati dalle aziende sanitarie del Ssr toscano (Aziende Usl e aziende ospedaliero-universitarie) - conclude la Regione - e dagli enti del Ssr che svolgono istituzionalmente attività di ricerca (Ispro - Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica; e Fondazione Toscana Gabriele Monasterio); e da organismi di ricerca che hanno sede legale o unità operativa sul territorio regionale".

15 maggio 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Toscana

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy