Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 06 MARZO 2021
Toscana
segui quotidianosanita.it

Guardia medica h16. Bezzini: “Non è una riforma, ma un piano d’emergenza contro il covid”

L’assessore interviene sulle proteste in merito all'ordinanza 107/20 che, secondo lo Smi, “viola il CCNL indebolendo l'efficacia di una attività insostituibile per i cittadini”. “Nessuna forzatura – assicura Bezzini – la guardia medica al momento è operativa come sempre. L'ordinanza nasce in un contesto di piena emergenza e si inserisce nella complessiva rimodulazione delle attività tesa a liberare ulteriori risorse per fronteggiare la pandemia”.

25 NOV - Sulla continuità assistenziale non è in corso, in Toscana, alcuna riforma. L’ordinanza n°107, che al primo punto consente ai medici di medicina generale e di continuità assistenziale di effettuare tamponi rapidi antigenici, è un provvedimento che si inserisce nella situazione di emergenza covid e che servirà a liberare risorse in caso di necessità. Lo assicura, in una nota, l’assessore regionale al diritto alla salute e alla sanità Simone Bezzini dopo le polemiche dei sinacati.

“Nessuna forzatura – dice Bezzini – non siamo di fronte ad una riforma della continuità assistenziale. La guardia medica al momento è operativa come sempre, con i consueti orari, anche la notte. L'ordinanza, che consente anche ai medici di medicina generale di effettuare i tamponi antigenici rapidi, nasce in un contesto di piena emergenza e si inserisce nella complessiva rimodulazione delle attività, a partire da quelle ospedaliere, tesa a liberare ulteriori risorse per fronteggiare la pandemia. In questo quadro, stiamo lavorando ad un progetto volto a garantire la massima disponibilità potenziale di personale e strutture da attivare in caso di necessità e che tenga conto delle esigenze di tutti i territori, in particolare di quelli insulari e montani, delle aree interne e marginali”.


“A tal fine - spiega l’assessore - le Asl daranno vita a percorsi di condivisione con le rappresentanze dei medici e i sindaci, tenendo conto delle specificità territoriali, al fine di poter contare su queste forze in più se lo scenario pandemico dovesse improvvisamente aggravarsi, in particolare per tamponi drive trough, alberghi sanitari e patologie simil-infuenzali e sorveglianza sanitaria dei contatti. Come abbiamo visto la curva può sempre risalire, anche per questo è necessario essere pronti, mantenere alta la guardia, rispettare le norme in vigore e i corretti comportamenti individuali”.

25 novembre 2020
© Riproduzione riservata


Allegati:

spacer Ordinanza 107

Altri articoli in QS Toscana

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy