Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 19 AGOSTO 2019
Umbria
segui quotidianosanita.it

Umbria. Al via campagna vaccinazione antinfluenzale, siglato accordo con i Mmg

Alle persone con più di 65anni di età, in presenza di particolari patologie, i medici di medicina generale potranno somministrare in aggiunta al vaccino antinfluenzale, anche il vaccino antipneumococco. L’Umbria, nel 2013/2014, è la regione con la più alta percentuale di over 65 vaccinati

10 OTT - È stato siglato in Umbria un accordo con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali dei medici di medicina generale, per l’avvio della campagna di vaccinazione stagionale antinfluenzale 2014/15.
 
Dalla fine di ottobre, come per gli scorsi anni, potranno essere vaccinati dai medici di famiglia tutti gli over 65 e coloro che appartengono alle categorie a rischio. Inoltre, è stato deciso che, a partire da questa stagione e in forma sperimentale, ai soggetti con più di 65 anni di età e solo in presenza di alcune particolari patologie, i medici di medicina generale potranno somministrare, in aggiunta al vaccino antinfluenzale, anche il vaccino antipneumococco.
 
“La Regione Umbria – spiegano dalla Direzione regionale salute – per garantire alle categorie a rischio e in forma gratuita la vaccinazione antipneumococcica, ha affrontato un notevole sforzo economico, visto che il costo di ogni vaccino ammonta a 43 euro con l’aggiunta della quota spettante ai medici. L’obiettivo – spiegano dalla Direzione regionale – è quello di andare incontro alle categorie a rischio e agli anziani che potranno effettuare  simultaneamente tutte e due le vaccinazioni”.              
La vaccinazione antinfluenzale, ricorda la Regione, rappresenta il mezzo più efficace e sicuro per prevenire l’influenza durante la stagione invernale e le sue complicanze. Gli effetti collaterali sono rari e i più comuni, quali arrossamento nel punto di inoculazione o senso di malessere generale con febbricola, sono molto limitati. Per vaccinarsi basta rivolgersi al proprio medico di famiglia, che provvederà a somministrare il vaccino sia presso il proprio ambulatorio, che a domicilio per quegli assistiti che non sono in condizione di potersi muovere da casa.

 
Il periodo ottimale per la vaccinazione antinfluenzale è quello autunnale, tuttavia il vaccino può essere somministrato anche in periodi successivi. Coloro che desiderano vaccinarsi e non rientrano nelle categorie per le quali è prevista la vaccinazione gratuita, possono acquistare il vaccino in farmacia recandosi poi, per la somministrazione, dal proprio medico curante.

10 ottobre 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Umbria

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy