Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 17 LUGLIO 2019
Umbria
segui quotidianosanita.it

L’Ao di Perugia risponde ad Esposito: “Accertate infrazioni gravi. Ha il diritto di difendersi ma non di diffamare l’Azienda”

L’Ao, che inizialmente non aveva ritenuto opportuno intervenire in merito alla sospensione della direttrice della Clinica Pediatrica, dopo la dura nota della stessa ha deciso di chiarire: “Abbiamo accertato gravi infrazioni, ma non è questa la sede per entrare nel merito”. Sulle dichiarazioni di Esposito l’Ao si riserva di “intraprendere ogni opportuna azione di tutela della propria onorabilità e nell’interesse generale”.

29 DIC - L’Ao di Perugia, che inizialmente non aveva ritenuto opportuno intervenire in merito alla sospensione della direttrice della Clinica Pediatrica, Susanna Esposito, ha deciso di dire la sua dopo la dura nota diramata dalla stessa Esposito.

“In relazione alle reiterate dichiarazioni rilasciate alla stampa dalla professoressa Susanna Esposito – si legge nella nota dell’Ao -, l’Azienda Ospedaliera di Perugia fa presente di aver adottato il proprio provvedimento disciplinare a seguito dell’accertamento di gravi infrazioni che hanno giustificato la irrogazione di sanzioni altrettanto gravi e proporzionate. Non è questa la sede per entrare nel merito di simili illeciti”.

“Ovviamente – prosegue la nota dell’Azienda - la professores-sa Esposito ha il diritto di difendersi nelle sedi deputate così come ha potuto fare nel corso del procedimento disciplinare testè concluso. Non ha, per contro, il diritto di rendere pubblicamente affermazioni a contenuto diffamatorio non vere e altamente offensive, come tali inaccettabili, per le quali l’Azienda e i suoi organi si riservano di intraprendere ogni opportuna azione di tutela della propria onorabilità e nell’interesse generale”.

29 dicembre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Umbria

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy