Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 25 GENNAIO 2022
Umbria
segui quotidianosanita.it

Tesei: “Nuovo ospedale Narni-Amelia nostro punto fermo”

Per questo la Regione lo ha inserito nel Pnrr, “anche se ci sono altre vie di finanziamento che si stanno perseguendo”. La governatrice ha voluto sottolineare “l’attenzione e l’impegno della stessa Regione” nei confronti del nosocomio. Un plauso, sempre da parte della presidente, è andato alla “modifica del progetto esecutivo originario” apportata nei mesi scorsi inserendo un Pronto soccorso. 140 i posti letto.

29 SET - Il progetto per la realizzazione del nuovo ospedale comprensoriale di Narni-Amelia è “importantissimo per il territorio, per l’ambito della provincia di Terni e per l’intera rete ospedaliera regionale”, per questo la Regione lo ha inserito nel Pnrr, “anche se ci sono altre vie di finanziamento che si stanno perseguendo”: a dirlo è stata ieri la presidente umbra, Donatella Tesei, nel corso della presentazione dell’accordo di programma per la realizzazione del nuovo ospedale comprensoriale di Narni e Amelia, previsto nell’area di Cammartana.

La governatrice ha parlato del nuovo ospedale come di un “punto fermo” e sottolineato “l’attenzione e l’impegno della stessa Regione” nei suoi confronti.

Un plauso, sempre da parte della presidente, è andato alla “modifica del progetto esecutivo originario” apportata nei mesi scorsi attraverso l’introduzione di un pronto soccorso, di una terapia intensiva e dell’acquisto di tecnologie. Novità che si aggiungono alla parte riabilitativa e medico-chirurgica già inizialmente prevista.


Il costo dell’opera è di circa 84 milioni di euro (di cui 18 milioni ministeriali) e in merito ai finanziamenti, la presidente ha spiegato che “le fonti possono essere più di una, l’importante è che l’ospedale si faccia il prima possibile”.

Per l’assessore alla Sanità Luca Coletto, anche lui presente alla presentazione, l’ospedale “va ad impreziosire l’alta specialità e ad accogliere la piccola chirurgia, il day surgery, le prestazioni di servizi, sostituendo inoltre due ospedali obsoleti”.

“Sarà più perfomante e attuale rispetto alle esigenze emerse con il Covid e sarà integrato, moderno ed efficiente, come richiesto anche dalle cittadinanze del territorio”, ha aggiunto il direttore generale dell’Usl Umbria 2, Massimo De Fino. La nuova struttura si svilupperà su una superficie di 28 mila metri quadri, suddivisa in cinque livelli, più un parcheggio di multipiano di altri 3 mila metri quadri. In tutto sono previsti 140 posti letto, più quelli tecnici.

29 settembre 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Umbria

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy