Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 23 LUGLIO 2019
Veneto
segui quotidianosanita.it

Veneto. Zanoni e Sinigaglia (PD): “Garantire gestione adeguata per Centro di terapia antalgica e Hospice 'Casa del Bambino'”

I consiglieri regionali  hanno presentato un’interrogazione alla Giunta sulla questione. Le strutture, denunciano, “dispongono di poche unità di medici, infermieri e psicologici strutturati, mentre il restante personale sanitario lavora con contratti a tempo determinato finanziati attraverso fondi di ricerca e associazioni no profit”.

24 LUG - “Sulle cure ai bambini affetti da malattie inguaribili non è ammissibile applicare logiche di risparmio. In Veneto la stima costante è di circa 650 i bambini che si ritrovano a lottare per la vita: purtroppo, ogni anno, il 10% di loro non sopravvive. Garantire il massimo dell’assistenza e delle cure è essenziale”. Il richiamo viene dai consiglieri regionali del PD, Andrea Zanoni e Claudio Sinigaglia, che hanno presentato un’interrogazione alla Giunta, sollevando il caso del Centro Regionale di Terapia Antalgica e Cure Palliative pediatriche e dell’Hospice ‘Casa del Bambino’, entrambi presso l’Azienda ospedaliera di Padova.

“Attualmente le strutture - evidenziano gli esponenti democratici in una nota - dispongono di poche unità di medici, infermieri e psicologici strutturati, mentre il restante personale sanitario, essenziale per garantire l’assistenza ai pazienti e alle loro famiglie, lavora con contratti a tempo determinato finanziati attraverso fondi di ricerca e associazioni no profit”. Il Centro Regionale di Terapia Antalgica e Cure Palliative pediatriche “ha costantemente in carico circa un centinaio di bambini e le loro famiglie nonché quattro bambini temporaneamente ricoverati presso l’Hospice pediatrico (il primo ad essere sorto in Italia, dotato di una struttura assistenziale innovativa per obiettivi e metodologia di lavoro, organizzata in quattro monolocali a dimensione di bambino). Va inoltre ricordato che il Centro coordina e supporta la rete regionale delle cure palliative pediatriche attraverso un’equipe di molteplici professionalità, offrendo la presa in carico integrata con i servizi territoriali e ospedalieri di tutti i bambini con malattia inguaribile”.

 
Zanoni e Sinigaglia ricordano come “pochi giorni fa i genitori di un piccolo di nove mesi - morto a seguito di SMA 1, la forma più grave di atrofia muscolare spinale - hanno scritto a Zaia e al Consiglio regionale lanciando un appello a sostegno della ricerca e dell’Hospice pediatrico e sottolineando l’importanza essenziale della diagnosi precoce. Di fronte a questo appello c’è il dovere inderogabile dell’istituzione regionale di garantire sia al Centro che all’Hospice un numero adeguato di personale”.

24 luglio 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Veneto

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy