Quotidiano on line
di informazione sanitaria
22 SETTEMBRE 2019
Veneto
segui quotidianosanita.it

Veneto. Azienda Zero. Mozione del M5S: “Sbagliato ridurre coinvolgimento Comuni in sanità regionale”

I consiglieri pentestallati chiamano in causa tutti i Comuni affinché si oppongano a un progetto che “accentra i poteri di programmazione e spesa in capo ad un solo soggetto". Per il Movimento è interessante la parte che stabilisce  un ripensamento dei bacini territoriali delle Ulss e che specifica la necessità di tagliare i costi burocratici, ma la soluzione non è un azienda-mostro che gestisce oltre 8miliardi euro all'anno”. 

23 SET - Il Gruppo 5stelle in Consiglio Regionale ha presentato una mozione affinché tutti i consigli comunali dicano "No all'Azienda Zero". Il testo, nel quale si impegna "la Giunta regionale a rivedere il Pdl 23", in particolare in quelle parti che si riferiscono all'Azienda Zero e che riducono il coinvolgimento dei Comuni nella sanità regionale, è stato presentato in conferenza stampa da Jacopo Berti, Patrizia Bartelle, Erika Baldin, Manuel Brusco e Simone Scarabel, e sorge dalla "totale contrarietà del nostro gruppo al progetto di Azienda Zero, che e' una struttura pensata per accentrare i poteri di programmazione e spesa in capo ad un solo soggetto".

I pentastellati hanno confermato il proprio interesse verso parti del Pdl23, soprattutto laddove si stabilisce un ripensamento dei bacini territoriali delle Ulss e si specifica la necessità di tagliare i costi burocratici, "ma tutto questo deve essere realizzato senza ricorrere alla creazione di un azienda-mostro che gestendo oltre 8miliardi euro all'anno, potrebbe replicare in sanità le nefandezze del consorzio Venezia Nuova".


La mozione avvierà un percorso "territoriale": sarà portata dai consiglieri comunali nei 140 comuni veneti nei quali i pentastellati sono presenti, ma verrà anche inviata ai sindaci di tutti i comuni della regione. Obiettivo finale del gruppo 5stelle in Consiglio Regionale: "Mostrare che la forte voce del territorio - che si sta esprimendo in vario modo contro l' Azienda Zero - viene ascoltata e non ignorata. siamo certi che quando centinaia di comuni veneti faranno sentire la propria contrarietà a questo progetti, la Giunta non potrà far finta di non sentire. A meno che Luca Zaia non sia già ammalato di 'renzite' e voglia andare avanti in Veneto sempre e comunque a colpi di maggioranza blindata".
 

23 settembre 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Veneto

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy