Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 07 DICEMBRE 2022
Campania
segui quotidianosanita.it

Curare a casa dopo le dimissioni. Il Pascale di Napoli lancia il progetto Cicero 

Il progetto si basa su una piattaforma che consentirà il contatto diretto tra il paziente dimesso dall’ospedale e la Asl di appartenenza, affinché vengano erogati, senza più stress e lungaggini burocratiche, i servizi di cui il paziente ha bisogno, come il cambio del picc o assistenza infermieristica. La cartella clinica attivata al momento delle dimissioni entrerà in un circuito che vedrà protagonisti anche i medici di base. I dati su prestazioni erogate e costi saranno inoltrati in tempo reale alla Regione. L’obiettivo è estendere il sistema a tutta la Regione.

29 SET - Si chiama Cicero, il nuovo progetto dell’Istituto Tumori Pascale di Napoli, presentato questa mattina nel convegno "La Rete Oncologica e la Ricerca”, promosso da Sandro Pignata, oncologo dell’Irccs e responsabile scientifico della Roc Campania. 

Cicero è la digitalizzazione della continuità assistenziale. Uno strumento che metterà direttamente in contatto il paziente, che viene dimesso dall’ospedale, con l’Asl di appartenenza affinché riceva, senza più stress e lungaggini burocratiche, tutti i servizi sanitari di cui ha bisogno al momento del suo ritorno a casa: cambio del picc, il catetere che viene introdotto in vena per chi deve sottoporsi a chemioterapia, nutrizione parentale, assistenza domiciliare di un infermiere. 

Con Cicero tutto ciò di cui ha bisogno viene attivato in fase di dimissione e la sua cartella clinica entra in un circuito in cui i primi protagonisti sono i medici di base e l’Asl. Sulla piattaforma verranno inoltre registrati tutti i bisogni del paziente e i loro costi inoltrati in tempo reale alla Regione. Cicero partirà in via sperimentale al Pascale e all’Asl Napoli 1. A regime sarà poi estesa a tutte le aziende della Regione Campania. 

“Dopo cinque anni dal suo avvio, la Rete oncologica è una realtà in continuo sviluppo che dimostra la sua grande potenzialità sia clinica che organizzativa e la sua importanza a fini della ricerca oncologica”, commenta Pignata in una nota. 

“Grazie all’impegno e alla partecipazione di professionalità differenziate - dichiara il direttore generale del Pascale, Attilio Bianchi – il progetto della Roc si sviluppa sempre più. La piena collaborazione con la Regione Campania è un altro elemento decisivo. 1+1 anche questa volta fa 3”.

29 settembre 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Campania

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy