Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 15 AGOSTO 2022
Cronache
segui quotidianosanita.it

Fibrosi cistica. Quando l’arte incontra la beneficenza. A Milano mostra su Warhol


Dopo l’antologica dedicata a Picasso nel 2012, Ffc Onlus rinnova la partnership con il gruppo editoriale Sole 24 ore in occasione della mostra intitolata a Andy Warhol che prenderà il via il 24 ottobre. Il ricavato derivante dall’acquisto dei biglietti charity sarà devoluto a favore di un progetto di ricerca contro la malattia genetica grave più diffusa.

24 OTT - Per il secondo anno consecutivo, prosegue il sodalizio tra la Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica Onlus e Il Gruppo Sole 24 Ore, inaugurato nel 2012 con la Mostra “Picasso”, quest’anno di nuovo insieme in occasione di un grande evento culturale di respiro internazionale. Dal 24 Ottobre 2013 al 9 Marzo 2014, torna a Milano, Andy Warhol, padre della Pop Art americana, con una ricca monografica destinata a lasciare il segno, allestita nelle sale di Palazzo Reale.
Charity Partner unico di questo esclusivo appuntamento culturale dell’autunno milanese è ancora una volta FFC Onlus, protagonista per tutto il mese di ottobre dell’XI Campagna nazionale FC. Onlus che da 16 anni a questa parte si è posta l’ obiettivo di sconfiggere la malattia genetica grave più diffusa.
 
Patrocinata dal Comune di Milano e prodotta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, Palazzo Reale, 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE e Arthemisia Group, la mostra, con il contributo di Francesco Bonami, è curata da Peter Brant, appassionato collezionista che, fin da giovanissimo, iniziò a collezionare opere di artisti contemporanei  americani mettendole poi a disposizione per fini di studio e divulgazione attraverso la Brant Foundation.
 
Tutti i visitatori potranno contribuire a dare  nuovo respiro alla ricerca  FC, giunta oggi ad un punto di svolta significativo. Basta scegliere il biglietto Charity, quest’anno, disponibile nella doppia formula: ridotto (10,00 euro anziché 9,50,  con 0,50 euro di donazione) e intero (12,00 euro anziché 11,00, con 1 euro di donazione). Un’operazione culturale che testimonia come l’arte, oltre ad essere veicolo di idee e forti emozioni, può anche essere il volano di significative riflessioni sociali.  Grazie a questa mostra FFC Onlus potrà assolvere contemporaneamente alla doppia azione di fundraising e di garantire informazione attiva sulla grave malattia genetica che si eredita da una coppia di  genitori entrambi portatori sani del gene mutato FC;  portatori sani che in Italia sono oltre due milioni e mezzo.
 
“Malgrado sia la malattia genetica grave più diffusa, la fibrosi cistica risulta purtroppo ancor poco nota alla maggior parte della popolazione. Alimentare la ricerca per individuare la cura definitiva resta l’obiettivo primario della nostra Fondazione” – afferma Matteo Marzotto cofondatore della onlus – “Fondamentale dunque l’aiuto di tutti e, in questo caso, il supporto delle Istituzioni e del Gruppo Sole 24Ore che con questa nuova importante iniziativa di partnership legata alla Mostra dedicata a Andy Warhol, ci offrono un’opportunità unica per sensibilizzare un pubblico ancora più vasto e per diffondere capillarmente la cultura della prevenzione. Siamo inoltre, davvero grati alla lungimiranza di tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione di questo grande evento internazionale”.
 
“Siamo molto grati al Gruppo “Sole 24 Ore” per averci affidato il ruolo di charity partner della Mostra Warhol, per noi un grande onore.” – dichiara Gianni Mastella, Direttore Scientifico della FFC Onlus e sottolinea: “In Italia, ogni settimana, nascono quattro persone malate di fibrosi cistica:  una malattia genetica grave ma ancora poco conosciuta. Per questa ragione la nostra Fondazione è impegnata, accanto alla ricerca, anche in attività di prevenzione come la diffusione dello screening nelle coppie in età fertile che, ci auguriamo, diventi in breve tempo uno strumento alla portata di tutti. Non c’è ancora una cura risolutiva e molti nostri progetti di ricerca sono orientati in questa direzione con l’obiettivo di raggiungere, nel giro di pochi anni, cure in grado di migliorare la qualità e la durata di vita delle molte persone malate”. 

24 ottobre 2013
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy