Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 26 OTTOBRE 2021
Cronache
segui quotidianosanita.it

Wikipedia promossa per l’informazione sui tumori


Ma i testi sono poco accessibili per il lettore medio. Per comprendere i contenuti di Wiki è necessario aver frequentato almeno il college.

04 GIU - Una buona notizia per gli internauti. Wikipedia, l’enciclopedia libera on line, contiene ottime informazioni sul cancro. Paragonabili in tutto e per tutto a siti istituzionali ben più blasonati, come la sezione dedicata ai cittadini del portale National Cancer Insitute americano. Lascia però a desiderare sulla leggibilità delle informazioni.

È il risultato di uno studio condotto da ricercatori del Kimmel Cancer Center di Jefferson presentati al meeting annuale dell’American society of clinical oncology (ASCO).

“C’è un gran numero di siti internet dove i pazienti possono ottenere informazioni sul cancro. Lo scopo di questo studio era capire se l’informazione contenuta su Wikipedia fosse corretta”, ha illustrato il coordinatore dello studio Yaacov Lawrence. “È rassicurante il fatto che abbiamo scoperto che gli errori sono estremamente rari su Wikipedia”.

Il team, infatti, confrontando le informazioni contenute sull’enciclopedia on line con quelle proposte dalla sezione per i cittadini del sito del National Cancer Institute, ha rilevato che per entrambi la quantità di contenuti poco accurati è inferiore. Anche per quanto concerne il dettaglio delle informazioni Wikipedia non sfigura. Entrambi i siti soprassiedono sugli aspetti controversi del trattamento dei tumori. Ma mentre il sito del National cancer institute è leggibile da una persona che abbia conseguito un titolo di scuola media, per comprendere le informazioni di Wiki bisogna aver frequentato almeno il college. Una differenza non da poco, dovuta probabilmente alle modalità di aggiornamento di Wikipedia.


“La maggiore leggibilità del sito dell’Nci è dovuta senza dubbio all’editing professionale svolto sui testi, mentre la scarsa accessibilità di Wiki potrebbe riflettere le diverse origini e l’aggiornamento caotico. Nonostante ciò ,i nostri risultati sono rassicuranti: da una parte Wikipedia sembra estremamente accurata, dall’altra le risorse investite nella creazione e il mantenimento del sito Nci sono chiaramente giustificate”, ha concluso Lawrence.

Antonino Michienzi
 

04 giugno 2010
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy