Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 16 GIUGNO 2021
Cronache
segui quotidianosanita.it

Reumatologia. Apmarr premiata all’Eular 2021


Unica associazione europea a ricevere ill premio per il miglior abstract nell’apposita categoria riservata ai pazienti. Da marzo 2020 l’associazione ha attivato un servizio di supporto psicologico online a distanza erogato attraverso la piattaforma PsyDit grazie all’aiuto e al sostegno di alcuni psicologi affiliati ad Apmarr. Celano (presidente Apmarr APS): “Il supporto psicologico durante la pandemia e post diagnosi è fondamentale”

07 GIU - Apmarr – Associazione Italiana Persone con Malattie Reumatologiche e Rare APS, ha vinto il premio come miglior abstract nella categoria associazione pazienti, assegnato nel corso del congresso EULAR 2021, appena concluso e svolto, quest’anno, in modalità virtuale. “Siamo stati l’unica associazione di pazienti europea a ricevere il prestigioso riconoscimento per le attività che abbiamo realizzato in questo periodo di emergenza sanitaria per fornire supporto psicologico e servizi concreti a favore delle persone con patologie reumatologiche”, commenta Antonella Celano, presidente di Apmarr – Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare APS.

“Da marzo 2020 - spiega Celano - abbiamo attivato, per tutti i nostri associati e per tutte le persone che ne sentivano il bisogno, un servizio di supporto psicologico online a distanza su misura per ogni utente, erogato attraverso la piattaforma PsyDit grazie all’aiuto e al sostegno di alcuni psicologi affiliati ad APMARR. Per le persone affette da patologie croniche il supporto psicologico è molto importante ed è uno strumento fondamentale per poter affrontare sia l’ansia da coronavirus (più di 4 persone su 10 hanno dichiarato di aver avuto un peggioramento della loro condizione di salute a causa della pandemia) che quella post diagnosi”.


“Ancora oggi infatti – prosegue Celano – la diagnosi di una patologia reumatologica per molte persone è una vera e propria doccia fredda. Non solo non conoscono la patologia, ma hanno una grande paura del futuro perché non sanno cosa li aspetta. Ecco perché il sostegno psicologico per le persone affette da patologie reumatologiche è importantissimo: le persone hanno necessità di metabolizzare la diagnosi e di comprendere che la vita non finisce a causa della malattia, ma che la loro sarà una vita nuova, diversa. Per questo motivo – conclude Celano - ho sempre auspicato che in sede di diagnosi, all'interno degli ambulatori, sia presente anche uno psicologo.” 

07 giugno 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy