Quotidiano on line
di informazione sanitaria
19 SETTEMBRE 2021
Cronache
segui quotidianosanita.it

Covid. Nel Regno Unito revocata la quarantena per vaccinati da Unione Europea e Stati Uniti


Finora la quarantena era stata annullata da parte del governo britannico solo per i viaggiatori residenti e vaccinati nel Regno in rientro verso l'isola. Mentre dal 16 agosto sarà revocata anche all'interno del Paese per coloro i quali, purché doppiamente vaccinati, abbiano avuto contatti con persone infettate (rimanendo obbligatoria soltanto per chi risulti contagiato in prima persona a un test).

28 LUG - Niente più quarantena precauzionale per chi viaggia in Inghilterra da Ue e Usa a patto che abbia già ricevuto il doppio vaccino anti Covid nel Paese d'origine. Lo ha stabilito il governo britannico di Boris Johnson con il sostegno di viaggiatori e industria turistica, e malgrado le contestazioni dell'opposizione laburista: ancora preoccupata dalla diffusione dei contagi Delta malgrado il calo dell'ultima settimana. In termini di reciprocità i 2 vaccini ricevuti nel Regno Unito garantiscono già l'esenzione alla quarantena in 19 Paesi Ue, ma non ancora in Italia salvo limitate eccezioni
 
Finora la quarantena era stata annullata da parte del governo britannico solo per i viaggiatori residenti e vaccinati nel Regno in rientro verso l'isola. Mentre dal 16 agosto sarà revocata anche all'interno del Paese per coloro i quali, purché doppiamente vaccinati, abbiano avuto contatti con persone infettate (rimanendo obbligatoria soltanto per chi risulti contagiato in prima persona a un test).
 
Il governo Johnson, che dal 19 luglio ha di fatto eliminato tutte le restrizioni residue imposte dal lockdown dei mesi scorsi cancellando anche ogni vincolo legale sull'uso della mascherina (peraltro «raccomandato» tuttora nei trasporti pubblici e nei luoghi affollati al chiuso), sembra intanto aver vinto per il momento la sua scommessa nonostante le critiche e i timori delle opposizioni e di parte del mondo scientifico: i contagi Covid alimentati dalla variante Delta sono infatti tornati a scendere, in modo graduale ma costante, negli ultimi sette giorni; mentre la diffusione dei vaccini (somministrati sull'isola a quasi il 90% degli adulti over 18 per la prima dose e ben oltre il 70% con la seconda) sembra continuare parallelamente a contenere l'impatto sui ricoveri ospedalieri e soprattutto sui decessi rispetto alle ondate precedenti.

 
Lo stesso Johnson ha comunque avvertito ieri che la pandemia non è ancora alle spalle e che occorre mantenere una dose di prudenza. E oggi ha rilanciato l'appello a vaccinarsi a chiunque non l'abbia fatto, pur evitando di associarsi all'accusa di essere «egoisti» lanciata ieri dal ministro Michael Gove, numero 3 del suo governo, nei confronti di tutte le persone che - potendolo fare - rifiutano di ricevere l'antidoto.

28 luglio 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy