Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 30 NOVEMBRE 2022
      
      Federsanità
segui quotidianosanita.it

Diabete. Anci e Federsanità: “Cittadino e il suo domicilio siano al centro della nuova organizzazione delle cure”

Pella: “Siamo convinti che si debba passare attraverso una più forte alleanza tra scienza e istituzioni e tutti i diversi livelli di governo per una efficace messa a terra delle risorse del Pnrr”. Frittelli: “. Abbiamo l’occasione concreta di implementare un nuovo ed efficiente modello di gestione delle cronicità, tra le quali il diabete, per prevalenza, co-morbilità e complicanze, rappresenta l'esempio paradigmatico”

12 LUG -

“Siamo convinti che si debba passare attraverso una più forte alleanza tra scienza e istituzioni e tutti i diversi livelli di governo per una efficace messa a terra delle risorse, nei tempi così stringenti che dovremo rispettare per la realizzazione del Piano. Inoltre, dovremo intervenire per assicurare che un nuovo approccio sia messa in campo, un approccio che veda al centro della politica pubblica il cittadino, il paziente e il suo domicilio, al fine di generare un autentico cambiamento nell'organizzazione delle strutture, nelle competenze e nelle professionalità che avranno l'obiettivo di prevenire e curare le persone con diabete”, ha affermato On. Roberto Pella, Presidente dell’Intergruppo Parlamentare Obesità e Diabete e Vicepresidente Vicario di ANCI durante il 15° Italian Diabetes Barometer Forum, dal titolo “Diabete e PNRR: prima le cure

“Le risorse stanziate dal PNRR per la medicina del territorio, e quindi le malattie croniche, rappresentano uno dei focus fondamentali. Abbiamo l’occasione concreta di implementare un nuovo ed efficiente modello di gestione delle cronicità, tra le quali il diabete, per prevalenza, co-morbilità e complicanze, rappresenta l'esempio paradigmatico.  Due le strade da percorrere: potenziare la rete diabetologica e basarla su centri multi-professionali ospedalieri o territoriali, garantendo maggiore sinergia tra specialisti endocrinologi/diabetologi e medici di Medicina Generale e prevedendo la collaborazione di membri del Team diabetologico presso le Case della Comunità, gli Ospedali di Comunità e le RSA. E poi, determinante, l’integrazione dei processi e delle strutture anche con l’utilizzo della telemedicina. Bisogna implementare e potenziare la digitalizzazione (teleconsulti, teleassistenza, educazione terapeutica via web, condivisione di dati clinici, ecc.) integrando i processi per migliorare la qualità dell’assistenza attraverso il continuo dialogo medico-paziente ed il confronto tra professionisti”. Ha detto la Presidente di Federsanità e Dg dell’AO San Giovanni Addolorata di Roma, Tiziana Frittelli.



12 luglio 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy