Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 07 FEBBRAIO 2023
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Cinque Stelle: “Aifa allo sbando. Lorenzin riferisca in Aula”


01 DIC - “Le ultime notizie di stampa disegnano un quadro che vede l’Aifa ormai allo sbando. Chiediamo che il ministro della Salute Lorenzin venga a riferire in Aula in tempi rapidissimi rispetto allo sgretolamento in atto dei vertici dell’Agenzia del farmaco”. Lo affermano i deputati del MoVimento 5 Stelle in commissione Affari Sociali.
 
“Si apprende infatti che al Direttore Generale dell’Aifa, Luca Pani, sarebbe giunta da parte del Collegio dei revisori dei conti una richiesta di restituzione di 700 mila euro di emolumenti percepiti negli ultimi tre anni, eccedenti rispetto al tetto di retribuzione per i manager pubblici che è  fissata in 240 mila euro all’anno”.
 
“Non bastasse - prosegue la nota citando altre fonti di stampa -  al presidente dell'Agenzia italiana del farmaco Sergio Pecorelli, attualmente sospeso dal suo incarico, sarebbero stati tolti badge, telefonino e impedito l’accesso al suo ufficio e al Pc. Ci sembra chiaro che all’Aifa la situazione sia al limite del sostenibile. E’ dovere del ministro Lorenzin venire in Aula per informarla di quanto sta accadendo e delle iniziative che intende intraprendere” .

01 dicembre 2015
© Riproduzione riservata
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy