Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 23 LUGLIO 2024
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Riunito al Ministero della Salute il Comitato per la salute e la sicurezza sul lavoro


Schillaci: “La tutela dei lavoratori costituisce un determinante importante di salute oltre a essere un imperativo di sicurezza”. Bellucci: “Impegnati per dare garanzie a tutte le lavoratrici e i lavoratori rispetto a un tema su cui ci sono alte attese affinché non si perdano più vite umane”.

21 MAG -

Si è riunito oggi, presso il Ministero della Salute, il Comitato per l’indirizzo e la valutazione delle politiche attive e il coordinamento nazionale delle attività di vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro presieduto dal Ministro della Salute. Ad aprire i lavori il Ministro della Salute, Orazio Schillaci, e il Viceministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Maria Teresa Bellucci.

“La tutela dei lavoratori costituisce un determinante importante di salute oltre a essere un imperativo di sicurezza – ha detto il Ministro Schillaci – La salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro sono una priorità e necessitano di un’azione sinergica tra istituzioni, come quelle rappresentate nel Comitato. Nonostante l’attuale straordinario momento di innovazione tecnologica, di connettività e di digitalizzazione stia determinando una complessa trasformazione di tutti i processi lavorativi, continuano tragicamente a verificarsi infortuni sul lavoro in ambiti produttivi tradizionali. Sono evidenti, dunque, il ruolo e la responsabilità di questo Comitato che, già dopo il periodo pandemico, ha ripreso le proprie attività producendo documenti di particolare rilevanza e utilità per gli sviluppi futuri. Ora più che mai è necessario che finalizzi le proprie attività per individuare una specifica strategia nazionale in materia di promozione e tutela della salute e sicurezza sul lavoro, favorendo interventi di prevenzione efficaci, nell’ottica di una collaborazione sempre più virtuosa e fruttuosa tra le amministrazioni”.

“Il lavoro di questo Comitato è davvero prezioso – ha detto il vice ministro Bellucci – e ci vede impegnati per dare garanzie a tutte le lavoratrici e i lavoratori rispetto a un tema su cui ci sono alte attese affinché non si perdano più vite umane. Ringrazio dunque tutti i componenti del Comitato per il contributo dato in questi anni e soprattutto per il lavoro che continueremo a fare insieme per aumentare i livelli di salute psico-fisica e di scurezza in tutti i luoghi di lavoro”.

L’assessore al diritto alla salute e alla sanità della Regione Toscana, Simone Bezzini, in rappresentanza della conferenza delle Regioni, ha sottolineato l’importanza e la disponibilità a un maggiore coinvolgimento delle Regioni per definire in modo condiviso e sinergico le azioni da mettere in campo.

Il Comitato è composto dal Direttore Generale della competente Direzione Generale e i Direttori dei competenti uffici del Ministero della salute, due Direttori Generali delle competenti Direzioni Generali del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, il Direttore Centrale per la Prevenzione e la sicurezza tecnica del Dipartimento dei Vigili del fuoco e del soccorso pubblico del Ministero dell’interno, il Direttore Generale della competente Direzione Generale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, quattro rappresentanti delle regioni e province autonome di Trento e di Bolzano individuati per un quinquennio in sede di Conferenza delle regioni e delle province autonome. Al Comitato partecipano, con funzione consultiva, tre rappresentanti dell’INAIL



21 maggio 2024
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy