Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 13 LUGLIO 2024
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Antibioticoresistenza. Ministero Salute: “Stanziati 40 milioni annui per l’attuazione del nuovo Piano”


"Il Piano 2023-2025 segna un cambio di passo rispetto al passato, oggi è dotato di un vero e proprio fondo strutturale. Il tema è stato individuato come una delle priorità d'azione in ambito sanitario della presidenza italiana del G7 del 2024". Così il sottosegretario Gemmato rispondendo all'interrogazione sul tema presentata da Girelli (Pd).

04 LUG -

"Il Governo Meloni ha stanziato un finanziamento di 40 milioni di euro annui per le regioni/province autonome per l'attuazione del nuovo Piano Nazionale di Contrasto all'Antibiotico-Resistenza (Pncar)". Segnando un "cambio di passo rispetto al passato", il Piano "è oggi dotato di un vero e proprio fondo strutturale."

Così il sottosegretario alla Salute, Marcello Gemmato, rispondendo ieri in commissione Affari Sociali alla camera all'interrogazione sul tema presentata da Gian Antonio Girelli (Pd).

Di seguito la risposta integrale del sottosegretario Gemmato.

"Ringrazio gli onorevoli interroganti perché mi consentono di illustrare le iniziative poste in essere per contrastare le infezioni da «Streptococcus pyogenes» streptococco beta-emolitico di gruppo A (GAS).
Dal settembre 2022 alcuni Paesi europei hanno riportato al Centro Europeo per il Controllo delle malattie (ECDC) e all'ufficio dell'organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per l'Europa, un forte aumento dei casi di infezione invasiva da GAS, in particolare tra i bambini al di sotto dei dieci anni di età, riferendo talvolta esiti fatali.

Tale aumento ha avuto un impatto anche su altri aspetti della salute pubblica come ad esempio il largo utilizzo di antibiotici, non sempre appropriato.

Considerato che attualmente non è previsto un obbligo di notifica dei casi i-GAS, il Ministero della salute, al riguardo, ha diramato due circolari, in data 23 dicembre 2022 e in data 12 aprile 2023, a seguito delle quali si è riscontrato un forte aumento delle segnalazioni e degli isolati batterici.
Con il decreto del Ministro della salute del 22 novembre 2023, è stato, quindi, approvato il programma di attività del Centro Nazionale per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie-CCM per l'anno 2023, che ha previsto, fra le linee di intervento, anche la sorveglianza della malattia invasiva da streptococco di gruppo A in età pediatrica, incluse le sequele post-infettive.

Con riferimento al problema dell'assunzione incongrua di antibiotici, occorre segnalare che la resistenza antimicrobica (AMR) è oggi considerata una delle principali minacce per la sanità pubblica, sia nei Paesi dell'Unione Europea sia in ambito internazionale.
L'uso improprio di antibiotici e l'insufficiente prevenzione e controllo delle infezioni correlate all'assistenza sanitaria, sono, infatti, i principali fattori alla base dello sviluppo della resistenza antimicrobica.
La risposta a questa problematica è rappresentata dal Piano Nazionale di Contrasto all'Antibiotico-Resistenza (PNCAR) 2022-2025, approvato con Intesa in Conferenza Stato-regioni in data 30 novembre 2022.

Per la complessità del problema e il numero di portatori di interesse coinvolti, è indispensabile per il Piano avere una governance efficace a livello centrale e, pertanto, è stata istituita una cabina di regia, composta da un numero ristretto di rappresentanti delle istituzioni centrali e delle regioni/province autonome.
Inoltre, preme segnalare che, per quanto riguarda le risorse economiche da destinare al contrasto dell'AMR, il Governo Meloni ha stanziato un finanziamento di 40 milioni di euro annui per le regioni/province autonome per l'attuazione del nuovo Piano 2023-2025 che, segnando un cambio di passo rispetto al passato, è oggi dotato di un vero e proprio fondo strutturale.
Con riferimento al secondo quesito posto dagli onorevoli interroganti, si evidenzia l'importanza degli aspetti relativi alla comunicazione nel contrasto all'AMR.

Infatti, in occasione della giornata europea per l'uso consapevole degli antibiotici del 18 novembre 2023 e della contestuale settimana mondiale promossa dall'OMS, l'Agenzia Italiana del Farmaco-AIFA, in collaborazione con il Ministero della salute, ha realizzato una campagna di sensibilizzazione sull'uso consapevole degli antibiotici in ambito umano, con i seguenti obiettivi:

- sensibilizzare la popolazione;

- favorire la consapevolezza che il problema potrebbe riguardare non solo la salute del singolo, ma anche l'intera collettività;

- promuovere il rapporto con il proprio medico quale punto di riferimento nelle terapie antibiotiche;

- informare che la resistenza agli antibiotici può avere un serio impatto anche sulle generazioni future.

Sull'antibiotico-resistenza è presente, altresì, una sezione permanente dedicata nel portale istituzionale del Ministero (www.salute.gov.it) e costantemente aggiornata con materiali informativi. Da ultimo, evidenzio che il tema è stato individuato come una delle priorità d'azione in ambito sanitario della presidenza italiana del G7 del 2024".



04 luglio 2024
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy