Quotidiano on line
di informazione sanitaria
19 SETTEMBRE 2021
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Anteprima. Accreditamento delle strutture sanitarie. Arriva il “cronoprogramma” per gli adempimenti


Definizione della tempistica degli adempimenti regionali e aziendali, nonché dei requisiti e modalità di funzionamento degli “organismi tecnicamente accreditanti”. E quanto contiene la bozza di intesa all’attenzione dei tecnici della Stato Regioni. IL DOCUMENTO

17 FEB - È pronta per la prima Conferenza Stato Regioni utile, la tabella di marcia per gli adempimenti da attuare con l’obiettivo di accreditare le strutture sanitarie del Ssn. Un provvedimento in linea con le indicazioni del nuovo Patto per la Salute che prevedevano la promozione di una revisione normativa in materia di accreditamento per arrivare a regole uniformi sull’intero territorio nazionale e in armonia con gli indirizzi europei.
Obiettivi: definire la tempistica degli adempimenti regionali e aziendali, e i requisiti e le modalità di funzionamento degli “organismi tecnicamente accreditanti”.
 
Le Regioni e le Provincie autonome dovranno recepire le direttive dell’Intesa entro il 31 ottobre 2015, e uniformarsi ai criteri e ai tempi dettati nel provvedimento.
Il monitoraggio periodico del percorso di accreditamento è demandato a un tavolo istituito presso il ministero della Salute con tempistiche dettate sempre nel provvedimento, e con il supporto delle Regioni che possono anche chiedere un eventuale affiancamento.
Le Regioni e le Provincie che non lo avessero già fatto dovranno poi provvedere all’istituzione di un Organismo “tecnicamente” accreditante sempre entro il 31 ottobre del prossimo anno (i criteri per il funzionamento sono indicati nell’allegato B dell’Intesa)

 
In base al cronoprogramma (allegato A), i requisiti essenziali stabiliti nell’intesa Stato Regioni del 2012 n 259 (revisione della normativa sull’accreditamento) immediatamente raggiungibili o procrastinabili a breve termine, dovranno essere adottati dalle regioni entro 12 mesi di tempo dal recepimento dell’intesa. Invece per quei requisiti programmabili a medio termine  ci saranno 24 mesi di tempo.

17 febbraio 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy