Quotidiano on line
di informazione sanitaria
14 AGOSTO 2022
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Manovra Sanità. Sihta: “Troppi provvedimenti lineari negli interventi su farmaci e dispositivi”


La Società italiana health technology assessment ha sottolineato la necessità di un recupero forte dell’approccio valutativo per una governance di più lunga prospettiva nel campo dei farmaci e dei dispositivi. "Auspichiamo che le linee di azione già previste dal Patto per la Salute in tema di HTA trovino una loro traduzione in ulteriori e specifici provvedimenti operativi".

14 APR - "La stampa specializzata ha pubblicato, a più riprese, alcune anticipazioni riguardanti la manovra sulla sanità, la cui firma è prevista per il prossimo 16 Aprile. Alla luce di queste anticipazioni, numerosi e rilevanti sono i provvedimenti che la manovra propone nel campo della governance dei farmaci e dei dispositivi medici. Spiccano tra questi: a) la rinegoziazione dei contratti di acquisto per i dispositivi medici; b) la coerenza dei prezzi a base d’asta dei dispositivi rispetto ai prezzi di riferimento (definiti da Anac o disponibili nei flussi Ssn); c) per i farmaci terapeuticamente assimilabili: l’introduzione dei prezzi di riferimento intesi come rimborso massimo da parte del Ssn; d) per i farmaci biotecnologici: la riduzione di prezzo di almeno il 20% all'indomani della scadenza brevettuale; e) per i farmaci soggetti a procedure di rimborsabilità condizionata (payment-by-result, risk/cost sharing, success fee): l’introduzione di una disciplina per la revisione dei prezzi". Così la Società italiana health technology assessment (Sihta) ha commentato la misure prevista dalla manovra per la sanità.

Considerata la natura “lineare” e non-valutativa della maggioranza degli interventi, la Sihta, pur comprendendo le esigenze di rapido conseguimento degli attesi risultati economici, ha sottolineato "l'opportuna necessità di un recupero forte dell’approccio valutativo per una governance di più lunga prospettiva nel campo dei farmaci e dei dispositivi ed auspica che le linee di azione già previste dal Patto per la Salute in tema di HTA trovino, a breve, una loro traduzione in ulteriori e specifici provvedimenti operativi e, in particolare, che siano avviate ulteriori iniziative di intervento istituzionale in materia che privilegino l’aspetto valutativo e releghino in secondo piano i provvedimenti di natura 'automatica' o lineare".

14 aprile 2015
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy