Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 07 FEBBRAIO 2023
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Stabilità. Rossi (Toscana): “Vogliamo sapere se Governo scommette sulla sanità pubblica. Evitiamo lo sciopero dei medici”


Il presidente commenta l’incontro di ieri sera a Palazzo Chigi. “A noi interessa sapere se questo governo fa una scommessa sulla sanità pubblica di qualità e per tutti”. Partiamo dal “ragionare su come evitare lo sciopero dei medici del 16 dicembre”. E poi a Renzi: “Un governo di sinistra si misura dalla capacità di fare politiche sociali”

05 NOV - “Come ho detto dall’inizio dovevamo impostare la cosa in modo diverso, più dialogante e più profonda allo stesso tempo. A noi interessa sapere se questo governo fa una scommessa sulla sanità pubblica di qualità e per tutti”, ha dichiarato il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi in merito all’incontro sottolineando come “le cifre sul finanziamento del Ssn sono ballerine dal 2009. Rispetto a questa tendenza Renzi è vero che mette un miliardo in più. Ma noi vogliamo capire cosa ci facciamo. E vogliamo capire cosa resta fuori”.
 
In quest’ottica Rossi guarda all’attualità. “La prima cosa su cui ragionare è come evitare lo sciopero dei medici del 16 dicembre. I medici chiedono che si sistemino le situazioni di precariato. Chiedono almeno che si avvii la discussione sul nuovo contratto di lavoro perché da 7 anni il comparto pubblico ha i contratti bloccati. E se la sanità ha retto in questi anni difficili è perché gli operatori si sono impegnati”.
 
Ma Rossi ricorda anche che “i medici chiedono anche che ci si pronunci sulle prospettiva del sistema sanitario pubblico. I dati Ocse dicono che l’Italia spende poco ma ha un buon servizio nazionale”.  E in questo senso rivolgendosi al premier il governatore precisa. “A Renzi vorrei ricordare che Tony Blair, cui lui s’ispira, su tante cose non l’ho condiviso ma sulla sanità e sul NHS ebbe una posizione molto chiara: finanziò, fece investimenti e ridusse le liste d’attesa. È chiaro che un governo di sinistra si misura dalla capacità di fare politiche sociali”.

Tornando all’incontro Rossi ha affermato come “ieri sera, al di là delle contingenze, Renzi ha detto che è importante aumentare le risorse per la sanità a causa dell’invecchiamento della popolazione, per i nuovi farmaci  e perché ci sono forme moderne di medicina che richiedono finanziamenti. Ha riconosciuto che sulla partita alle Regioni spetta un ruolo essenziale. E vorrei che su questa strada sia nel Pd che tra Regioni e Governo si aprisse una discussione seria e poi da questa vi fosse una riconferma per una sanità pubblica di qualità per tutti da cui far discendere anche gli impegni concreti, sperando di uscire dalla crisi per contare su più risorse per i servizi”.

05 novembre 2015
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy