Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 05 DICEMBRE 2022
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Cooperazione internazionale. Da prevenzione a stili di vita. Le intese firmate dal Ministero ad Expo con Angola, Azerbaijan e Palestina


Gli accordi bilaterali firmati ad Expo toccano varie materie. Dalla riforma sanitaria al miglioramento della qualità e sostenibilità economica del sistema, passando per la prevenzione delle malattie trasmissibili e non trasmissibili, la promozione di stili di vita salutari (riduzione del consumo di alcool e tabacco e dei decessi causati da incidenti stradali) fino alla protezione della salute materno-infantile.

06 NOV - Riforma sanitaria, miglioramento della qualità e sostenibilità economica del sistema di salute, aspetti regolatori dei farmaci e dei dispositivi medici, protezione della salute materno-infantile e politiche nutrizionali nell'ambito del contrasto delle malattie croniche non trasmissibili. Queste solo alcune delle aree su cui il 27 e il 28 Ottobre, a margine della Conferenza Internazionale EXPO “Nutrire il Pianeta, nutrirlo in salute”, si sono svolti, con alcuni Paesi,  incontri bilaterali tra il Ministro Beatrice Lorenzin e gli omologhi ministri esteri finalizzati alla sottoscrizione di intese  in ambito sanitario.
 
In particolare, sono stati firmati tre accordi con Angola, Azerbaijan e Palestina:
 
ANGOLAMemorandum di Intesa nel campo della salute e della nutrizione con il Ministro della salute dell’ANGOLA José Vieira Dias Van-Dúnem.
 
Campi di Cooperazione:
 
Il piano prevede come campi di cooperazione:
 
- riforma sanitaria, miglioramento della qualità e sostenibilità economica del sistema di salute
 
- prevenzione, diagnosi e gestione delle patologie cronico-degenerative e dei fattori di rischio ad esse connessi
 
- protezione della salute materno-infantile
 
- aspetti nutrizionali dell'alimentazione, incluse la malnutrizione per eccesso e per difetto e gli aspetti connessi ai "nuovi alimenti": ricerca, formazione degli operatori del settore alimentare, informazione e comunicazione ai cittadini, organizzazione dei servizi nutrizionali
 
- controllo delle malattie trasmissibili con particolare riguardo all'implementazione del regolamento sanitario internazionale
 
- approccio "one health" alle patologie zoonotiche prevalenti e di interesse della parte angolana incluse quelle trasmesse con gli alimenti
 
- aspetti regolatori dei farmaci e dei dispositivi medici
 
 -altre tematiche ritenute di particolare interesse dalla parte angolana.
 
Per dare esecuzione al Memorandum, le Parti potranno adottare Piani di Azione in materia di salute e nutrizione contenenti le attività da svolgere. Il piano dura 5 anni e potrà essere automaticamente rinnovato  per periodi di pari durata qualora nessuna delle Parti notifichi alla controparte la volontà di porvi termine.
 
 
 
 
AZERBAIJAN. Piano di Azione 2016-2018 nel settore della salute e delle scienze mediche con il Ministro della Salute dell’AZERBAIJAN Ogtay Shiraliyev.
 
Campi di Cooperazione:
 
- prevenzione delle malattie trasmissibili e non trasmissibili, in particolare diabete e talassemia ed altri programmi nazionali prioritari
 
- formazione nelle aree specialistiche in chirurgia generale, toracica e pediatrica, neonatologia, pediatria, ginecologia, otorinolaringoiatria, radiologia, anestesia e rianimazione ed endocrinologia
 
- promozione della ricerca congiunta bilaterale in campo clinico assistenziale
 
- politiche nutrizionali nell'ambito del contrasto delle malattie croniche non trasmissibili.
 
Il Piano durerà 3 anni, a meno di rinuncia prima della scadenza di una delle Parti, con notifica scritta all'altra Parte con 90 giorni di preavviso.
 
 
 
PALESTINAMemorandum di Intesa nel campo della salute e delle scienze mediche con il Ministro della salute della PALESTINA Jawad Awwad.
Campi di Cooperazione:
 
- malattie infettive, incluse tubercolosi e HIV/AIDS, comprese le misure di preparazione e risposta ad eventi pandemici
 
- malattie non trasmissibili, incluse la prevenzione, la diagnosi e il trattamento delle malattie cardiovascolari, del diabete e dei tumori
 
- promozione di stili di vita salutari, inclusi i programmi per la riduzione del consumo di alcool e tabacco e dei decessi causati da incidenti stradali e da altri traumi
 
- protezione della salute materno-infantile
 
- miglioramento della salute globale, favorendo la collaborazione a livello internazionale in merito alla sorveglianza e al monitoraggio delle malattie infettive
(tra cui le zoonosi), promuovendo l'attuazione delle norme sanitarie internazionali, sostenendo gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (Millennium Development Goals) e potenziando i sistemi sanitari nei Paesi in via di sviluppo, con particolare riguardo alla risposta alle catastrofi naturali e a quelle causate dall'uomo
 
- malattie genetiche
 
- valutazione dei farmaci
 
- altre ulteriori opportunità di collaborazione nel campo della salute pubblica e delle scienze mediche, in accordo con quanto stabilito congiuntamente dalle Parti.
 
È prevista l’istituzione di una Commissione congiunta di coordinamento e monitoraggio che definirà le priorità della collaborazione tramite l'elaborazione di Piani di Azione. Il piano durerà 5 anni ed è automaticamente rinnovato per periodi di pari durata qualora nessuna delle Parti notifichi alla controparte la volontà di porvi termine.

06 novembre 2015
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy