Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 26 MAGGIO 2022
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Responsabilità professionale. Fimmg e Sumai: “Auspichiamo rapido via libera del Ddl al Senato”


Domani il provvedimento è calendarizzato in Aula. E il sindacato dei medici di famiglia e quello degli specialisti ambulatoriali sollecitano “una rapida approvazione” da parte di Palazzo Madama. Scotti: “Siamo vicini al traguardo. Questa legge, attesa da anni, sarà il punto di incontro tra il dovere dei medici di curare e il diritto dei pazienti di essere curati in serenità". Magi: "Fermare il Ddl oggi sarebbe davvero inspiegabile".

09 GEN - Domani torna in Aula al Senato il Ddl sulla  responsabilità professionale. E dai medici di famiglia e specialisti ambulatoriali arriva l'auspicio di una rapida approvazione.
 
"La FIMMG auspica una rapida approvazione del ddl sulla responsabilità professionale, calendarizzato in Aula al Senato a partire da domani”. Lo dichiara il segretario nazionale della FIMMG (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale), Silvestro Scotti.

“Siamo vicini al traguardo – sottolinea Scotti - Questa legge, attesa da anni, sarà il punto di incontro tra il dovere dei medici di curare e il diritto dei pazienti di essere curati in serenità. Ulteriori rinvii sarebbero incomprensibili e dannosi – prosegue Scotti – Il ritardo nell’approvazione del DDL, oltre che a ritardare il chiarimento legislativo necessario a ridurre fenomeni come la medicina difensiva, rischia sul piano pratico, ad esempio, di creare un danno economico ai medici di medicina generale e comunque a tutti i medici che si troveranno nel corso del 2017 obbligati a rinnovare i loro vecchi contratti assicurativi sulla responsabilità professionale".

"Appare evidente che in assenza della approvazione rapida della nuova legge - conclude Scotti - il rinnovo delle vecchie polizze confermerà per il 2017 garanzie assicurative che sarebbero non conformi al nuovo impianto di responsabilità con il rischio che questi medici dovranno successivamente stipulare nuove polizze a garanzia dei loro assistiti, aggiungendo o rinegoziando i nuovi profili di rischio e aumentando i costi per i singoli professionisti".
 
Sulla stessa lunghezza d'onda il sindacato degli specialisti ambulatoriali. “Domani è calendarizzato in Aula al Senato il Disegno di legge sulla Responsabilità professionale e come specialisti ambulatoriali auspichiamo che Palazzo Madama possa approvare il più presto possibile il provvedimento per poi rinviarlo alla Camera per l’ok definitivo”. È quanto afferma il segretario generale degli specialisti ambulatoriali del Sumai-Assoprof, Antonio Magi.
 
“Il percorso di questo Ddl – ricorda Magi – è stato lungo e complesso ma nonostante ciò si è arrivati ad un testo che ritengo equilibrato che introduce significative novità nel contrasto al fenomeno della medicina difensiva: rende i medici più sereni nel compiere il proprio dovere di curare i pazienti. E fornisce ai pazienti degli strumenti legislativi chiari per ottenere risarcimenti in tempi certi qualora abbiano subito un danno”.
 
“Non si può più aspettare – conclude il segretario Sumai – per questo auspichiamo che il Senato non dilati ulteriormente i tempi e possa rapidamente approvare il testo. Sono anni che la Sanità italiana ha bisogno di una misura in materia e metta ordine in un settore che negli ultimi anni è diventato un Far West. Fermare il Ddl oggi sarebbe davvero inspiegabile”.

09 gennaio 2017
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy