Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 28 GENNAIO 2023
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

La settimana parlamentare. Coronavirus e Ddl Antiviolenza


Dopo l’ok della Camera sbarca in Senato il decreto legge per contrastare l’emergenza. Nelle commissioni Giustizia e Affari sociali prosegue ancora l’esame del provvedimento contro la violenza sugli operatori sanitari.

01 MAR - L’Aula della Camera riapre i battenti martedì 3 marzo con la discussione generale del disegno di legge C. 2407 - decreto-legge 1/2020 - Disposizioni urgenti per l'istituzione del Ministero dell'istruzione e del Ministero dell'università e della ricerca (approvato dal Senato - scadenza: 9 marzo 2020) e della mozione 1-334 concernente iniziative volte a promuovere la parità di genere e a prevenire e contrastare la violenza contro le donne.
 
Mercoledì 4 marzo, alle ore 15, avranno luogo interrogazioni a risposta immediata (question time), con trasmissione in diretta televisiva. Giovedì 5 marzo, alle ore 9,30, avranno luogo interpellanze urgenti.
 
La Commissione Affari sociali, in sede referente, proseguirà l'esame del testo unificato delle proposte di legge, recante Norme per il sostegno della ricerca e della produzione dei farmaci orfani e della cura delle malattie rare (C. 164 Paolo Russo e abb., - Rel. Bologna, M5S) ed inizierà l'esame delle proposte di legge recanti Riconoscimento della lingua dei segni italiana e disposizioni per la tutela delle persone sorde e dei loro figli, l'integrazione sociale e culturale e la piena partecipazione alla vita civile (C. 1695 Montaruli e C. 1923 Molinari - Rell. Bellucci, FDI e Carnevali, PD).

Avranno luogo, infine, le audizioni informali di rappresentanti della Federazione nazionale ordini dei TSRM e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione, della Federazione nazionale degli Ordini dei chimici e dei fisici (FNCF), dell'Associazione nazionale professionale esperti qualificati in radioprotezione (ANPEQ) e di ASSOFERMET, sullo Schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2013/59/Euratom, che stabilisce norme fondamentali di sicurezza relative alla protezione contro i pericoli derivanti dall'esposizione alle radiazioni ionizzanti, e che abroga le direttive 89/618/Euratom, 90/641/Euratom, 96/29/Euratom, 97/43/Euratom e 2003/122/Euratom e riordino della normativa di settore in attuazione dell'articolo 20, comma 1, lettera a), della legge 4 ottobre 2019, n. 117 (Atto n. 157).
 
Le Commissioni riunite II Giustizia e XII Affari sociali proseguiranno l'esame, in sede referente, dei provvedimenti C. 2117 Governo, approvato dal Senato e abb., recanti Disposizioni in materia di sicurezza per gli esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie nell'esercizio delle loro funzioni (Rel. per la II Commissione: Bordo, PD - Rel. Per la XII Commissione: Ianaro, M5S).
 
L’Aula del Senato torna a riunirsi mercoledì 4 marzo con all’esame il ddl n. 1741, di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6 sulla gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 (già approvato dalla Camera) è al vaglio della Commissione Sanità da giovedì 27 febbraio; per il provvedimento, su cui ha riferito il sen. Collina, il termine per gli emendamenti è stato fissato alle 11 di lunedì 2 marzo.

01 marzo 2020
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy