Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 28 MAGGIO 2022
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Agenas. Sulla nomina di Mantoan a commissario è ancora tutto fermo. Mal di pancia nelle Regioni. E Tar boccia ricorso dell’ex Dg Bevere

di Luciano Fassari

Sono passate quasi due settimane dal Dl Liquidità che ha commissariato l’Agenzia e dalla richiesta di parere alle Regioni da parte del Ministro Speranza sul nome dell’attuale Dg della Sanità della Regione Veneto e Presidente di Aifa per occupare lo scranno di commissario. Ma alcune Regioni guidate dalla Campania sono contrarie proprio al commissariamento e quindi è ancora tutto fermo. Nel frattempo il Tar del Lazio ha respinto i ricorsi presentati dall’ex Dg Bevere e da alcune Regioni a guida centrodestra contro lo spoil systems esercitato Speranza a dicembre.

22 APR - Sono passate quasi due settimane dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Dl Liquidità con cui il Governo ha deciso di commissariare l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas) e da quando, lo stesso giorno (il 9 aprile) il Ministro della Salute Roberto Speranza ha trasmesso alle Regioni la sua richiesta di parere per la nomina dell’attuale Dg della Sanità della Regione Veneto e Presidente di Aifa Domenico Mantoan nel ruolo di commissario.
 
Da allora, però il silenzio. Ad oggi non è stata convocata nessuna Conferenza Stato-Regioni e non risulta calendarizzata alcuna nuova riunione. E dire che il commissariamento serviva proprio, in questa fase emergenziale, per coordinare l’attività delle varie sanità regionali che sono andate in ordine sparso nell’affrontare l’epidemia da Covid 19.
 
Ma perché non si è mosso ancora nulla? A quanto si apprende la Regione Campania (ma pare che sotto traccia non sia la sola) avrebbe manifestato in seno alla Conferenza dei presidenti il suo dissenso alla decisione del Governo di commissariare Agenas. “Non ci hanno coinvolto nella decisione” è quanto trapela dalla Regione che avrebbe anche inviato una nota formale agli altri governatori. Da qui lo stallo sul parere sulla nomina di Mantoan e il perdurare della condizione in stand by all’interno dell’Agenzia dopo la defenestrazione dell’ex Dg Francesco Bevere lo scorso dicembre. Le funzioni di direttore generale sono svolte provvisoriamente da Maria Cristina Giani in attesa del nuovo Dg per cui è stato aperto un bando.
 
Ma anche questo bando è di fatto bloccato da alcune Regioni a guida centrodestra (che hanno stoppato la creazione di una commissione Governo-Regioni per scegliere il nuovo Dg non comunicando i nominativi) in attesa dell’esito dei ricorsi presentati contro la scelta del Ministro Speranza di applicare lo spoil systems per rimuovere Bevere.
 
Oggi stesso però il Tar del Lazio, con un’ordinanza, ha bocciato i ricorsi di Bevere e delle Regioni Umbria, Sardegna, Molise, Abruzzo, Piemonte e Sicilia confermando la decisione del Giudice monocratico che aveva respinto la richiesta di sospendere il provvedimento con cui l’ex Direttore generale era stato deposto.

Luciano Fassari

22 aprile 2020
© Riproduzione riservata
Allegati:

spacer Ordinanza Tar

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy