Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 18 MAGGIO 2021
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Covid. Conte: “Rispettando regole e precauzioni la vita può continuare. Oggi la strategia è diversa rispetto a marzo, misure restrittive locali dove la situazione è più preoccupante”


"Oggi gioviamo anche di un sistema di monitoraggio molto sofisticato. Si stanno definendo misure restrittive ma localizzate. Dobbiamo entrare nella prospettiva che misure restrittive possono essere disposte a livello territoriale laddove la situazione diventi particolarmente preoccupante. Ma bisogna mantenere un coordinamento nazionale". Sul recovery fund: "L'auspicio è che Next generation Eu parta il 1° gennaio 2021". E sul Mes: "Inevitabile interrogarci". Così il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa con il premier spagnolo Pedro Sanchez.

20 OTT - "I nostri Paesi stanno attraversando un momento di particolare difficoltà, situazioni critiche: vogliamo dimostrare che rispettando le regole e le precauzioni prescritte la vita, anche politica, può continuare. Proseguiamo i nostri impegni ma noi per primi rispettiamo le regole".
 
Così il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi insieme al premier spagnolo Pedro Sanchez.
 
"Solo l'Europa - ha affermato Conte - potrà farci ripartire dal Covid. Le ricette nazionalistiche non danno soluzioni. La tragica condizione del coronavirus ha unito ancora di più i nostri paesi. Stiamo soffrendo tante perdite. Anche in omaggio e in ricordo dei morti non possiamo fallire. Ricette nazionalistiche non hanno alcuna plausibilita' di offrire soluzioni".
 
"Per quanto riguarda la prospettiva concreta abbiamo condiviso una comunanza di visione - ha aggiunto - l'impegno per una risposta rapida ed efficace al Covid 19 tanto sul piano sanitario che economico. È un obbligo morale per i tanti morti di Covid, in omaggio e ricordo per loro e per le generazioni europee. Solo una risposta europea può avviare una ripresa da crisi senza precedenti: ricette nazionali e nazionalistiche non hanno alcune possibilità di garantire soluzioni. Abbiamo ribadito l'auspicio che Next generation Eu parta il primo gennaio 2021, senza ritardi, i nostri cittadini non possono aspettare".

 
Quanto alla strategia da attuare per il contenimento dei contagi in questa seconda ondata, "oggi la strategia è diversa e giova anche di un sistema di monitoraggio molto sofisticato. Si stanno definendo misure restrittive ma localizzate. Dobbiamo entrare nella prospettiva che misure restrittive possono essere disposte a livello territoriale da presidenti di Regione e sindaci laddove la situazione critica diventi particolarmente preoccupante. Ma bisogna mantenere un coordinamento nazionale e una collaborazione costante in particolare con il ministro della Salute".
 
Infine, sul Mes: "Sarà inevitabile interrogarci sugli strumenti a disposizione. Tutti avvertiremo l'esigenza di riflettere per rendere questi strumenti ancora più utili e adeguati per prevenire situazioni di emergenza. Il Mes è un accordo intergovernativo: si può cogliere l'opportunità di questa esperienza per avvantaggiarci tutti".
 

20 ottobre 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy