Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 23 OTTOBRE 2021
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Tumori. FAVO in audizione alla Camera per l’esame di 5 proposte di legge per migliorare le tutele sul lavoro per i malati oncologici


l'audizione ha riguardato l’esame delle proposte di legge in esame presso la Commissione Lavoro con primi firmatari Silvana Comaroli (Lega Nord), Elvira Savino (Forza Italia), Debora Serracchiani (PD), Walter Rizzetto (FdI) ed Enrica Segneri (M5S) riguardanti la conservazione del posto di lavoro e i permessi retribuiti per esami e cure mediche dei lavoratori affetti da tumori, malattie invalidanti e croniche. LE OSSERVAZIONI DELLA FAVO.

12 OTT - Si è svolta oggi l'audizione della Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia  (FAVO) presso la Commissione Lavoro della Camera dei Deputati. In particolare, l'audizione ha riguardato l’esame di 5 proposte di legge - primi firmatari gli onorevoli Silvana Comaroli (Lega Nord), Elvira Savino (Forza Italia), Debora Serracchiani (PD), Walter Rizzetto (FdI) ed Enrica Segneri (M5S) - riguardanti la conservazione del posto di lavoro e i permessi retribuiti per esami e cure mediche dei lavoratori affetti da tumori, malattie invalidanti e croniche.
 
In rappresentanza delle 500 associazioni federate in tutta Italia, FAVO ha espresso soddisfazione per gli strumenti di tutela indicati nei diversi PDL, valutandoli come appropriati per garantire in concreto la piena ed effettiva inclusione lavorativa delle persone malate di cancro.
 
La delegazione di FAVO - Francesco De Lorenzo (Presidente), Elisabetta Iannelli (Segretario) e Laura Del Campo (Direttore) - ha inoltre avanzato alcune proposte volte a rafforzare e rendere più completa la tutela dei lavoratori affetti da tumori, malattie invalidanti e croniche.

 
Eccone una sintesi:
- semplificazione burocratica della certificazione della patologia oncologica per la fruizione dei benefici economici e giuridici e di tutela del lavoro;
 
- esplicito divieto di lavoro in orario notturno;
 
- revisione del congedo retribuito di 30 giorni lavorativi all'anno per cure agli invalidi (con invalidità superiore al 50%) da estendersi anche alle assenze per trattamenti riabilitativi ed alle visite diagnostiche e di follow up;
 
- equiparazione dei giorni di assenza per visite specialistiche, esami diagnostici e trattamenti riabilitativi ai giorni di assenza per malattia;
 
- richiamo dell’esenzione, per i lavoratori con grave patologia certificata, dalle fasce di reperibilità in malattia;
 
- atto di indirizzo alle casse di previdenza ordinistiche delle libere professioni affinché garantiscano in modo omogeneo interventi minimi comuni a sostegno del reddito professionale in caso di malattia oncologica o di altra grave patologia;
 
- coordinamento delle norme di tutela dei lavoratori caregiver di malati oncologici o di altri gravi patologie;
 
- esplicita previsione del coinvolgimento delle associazioni dei pazienti e di volontariato oncologico nelle attività di approfondimento ed istruttoria governativa e/o parlamentare al fine di individuare le soluzioni più idonee e valorizzazione del ruolo delle associazioni nell’informazione ai malati e caregiver sui rispettivi diritti.

12 ottobre 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy