Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 28 SETTEMBRE 2022
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Nomenclatore tariffario. Cidec e Federab Italia chiedono incontro urgente a Speranza: “Molti laboratori a rischio chiusura”


Il documento "paventa tagli nell’ordine del 30% medio delle attuali remunerazioni per le prestazioni di diagnostica di laboratorio. Questo provvedimento, insieme alla revisione del sistema di accreditamento delle strutture sanitarie contenuta nel Ddl Concorrenza, mette a rischio la sostenibilità dei laboratori di analisi accreditati con il Ssn", denunciano Cidec Federazione Sanità e Federlab Italia.

15 NOV - “Esprimiamo forte preoccupazione in merito all’imminente adozione del Nomenclatore Tariffario di accompagnamento ai nuovi Lea (Livelli essenziali di assistenza), che paventa tagli nell’ordine del 30% medio delle attuali remunerazioni per le prestazioni di diagnostica di laboratorio. Questo provvedimento, insieme alla revisione del sistema di accreditamento delle strutture sanitarie contenuta nel Ddl Concorrenza, mette a rischio la sostenibilità dei laboratori di analisi accreditati con il Ssn, condannando alla chiusura la quasi totalità delle strutture”.

Lo dichiarano Elisa Interlandi, Presidente di Cidec Federazione Sanità, e Gennaro Lamberti, Presidente di Federlab Italia, tra le principali associazioni di categoria dei laboratori di analisi cliniche e dei centri poliambulatori privati accreditati con il Servizio Sanitario Nazionale, in una lettera indirizzata al Ministro della Salute, Roberto Speranza, con la quale sollecitano un incontro urgente per dare risposta alle migliaia di professionisti coinvolti.
 
Le Associazioni datoriali, nel sottolineare il ruolo essenziale dei laboratori di analisi accreditati con il Ssn, sia in termini occupazionali – per tanti professionisti, operatori e addetti – sia in termini di qualità e capillarità dei servizi erogati, chiedono l’adozione di misure a salvaguardia della sostenibilità delle strutture, già indebolite dai continui tagli alle tariffe, e ora definitivamente minacciate dallo spettro dell’adozione del nuovo Nomenclatore Tariffario.

Oltre a ciò, la revisione del sistema di accreditamento delle strutture sanitarie, contenuta nel Ddl Concorrenza appena approvato dal Consiglio dei Ministri, includendo anche i costi come oggetto di valutazione comparativa per l’accreditamento, "mette a rischio la sopravvivenza delle strutture più piccole, che svolgono un ruolo fondamentale per assicurare l’effettiva capillarità delle prestazioni e dei servizi, a garanzia dell’universalism"o.

Auspicando un riscontro positivo da parte del Ministro, Cidec Federazione Sanità e Federlab Italia confermano la "piena disponibilità a offrire il loro contributo fattivo nell’individuazione di una soluzione per garantire la sostenibilità dell’operato dei laboratori di analisi, nell’interesse dei professionisti che vi operano e della salute dei cittadini".

15 novembre 2021
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy