Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 19 AGOSTO 2022
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Parafarmacie riconosciute tra i servizi essenziali. Per entrare non è necessario il Green pass


Lo rendono noto le sigle delle Associazioni delle Parafarmacie, MNLF, FNPI, Confederazione Unitaria Libere Parafarmacie.

10 GEN - Le sigle delle Associazioni delle Parafarmacie, MNLF, FNPI, Confederazione Unitaria Libere Parafarmacie, informano “i  cittadini italiani che, con l'entrata in vigore  del Nuovo Decreto non sarà necessario esibire il Green Pass per accedere nelle Parafarmacie in quanto classificate come attività "essenziali", sentito il parere del Ministro della Salute e del Ministro delle Finanze, come riportato in GU del 7/1/2022”.
 
“Si ricorda – proseguono le sigle - che nelle Parafarmacie, oltre alla vendita di farmaci SOP, OTC e Veterinari, si svolgono diversi servizi quali la distribuzione per conto delle Regioni di dispositivi medicali (integrativa), prenotazioni vaccini e stampa di GP per quella parte della popolazione che ha meno dimestichezza con strumenti elettronici, distribuzione di alimenti essenziali per celiaci. In Parafarmacia è sempre obbligatoriamente  presente un farmacista iscritto all'Ordine”.
 

10 gennaio 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy