Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 27 LUGLIO 2021
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Francia. Ecco cosa prevede la riforma che ha fatto “arrabbiare” i medici ma che piace ai cittadini

di Grazia Labate

Acclamata dai cittadini francesi, ma temuta dai medici, la misura del pagamento del terzo pagante è solo una minima parte del progetto di riforma. Il ministro della Sanità, Marisol Touraine, ha spiegato: "Il 1° luglio 2016 i medici avranno il sistema tecnico che permetterà loro di offrire prestazioni ed il terzo pagante li rimborserà al 100%". Il nuovo sistema dovrà essere operativo al 100% entro il 2017.

17 MAR - Oggi, 17 marzo, in Commissione Affari Sociali sarà discussa e votata la riforma del sistema sanitario francese. La misura, “eretta a simbolo della protesta”, del pagamento del terzo pagante, che ha visto scendere in piazza i circa 40.000 medici che temono la burocrazia, è solo una minima parte del progetto di riforma ed è conseguente all’ANI (Accord Nationale Interprofessionel) ed alla conseguente legge che ha esteso l’assistenza complementare a tutti i lavoratori.

L'attuazione di questa misura consentirà che: "Il 1° luglio 2016, i medici avranno il sistema tecnico che permetterà loro di offrire prestazioni ed il terzo pagante li rimborserà al 100%. Le donne in gravidanza, le persone affette da malattie a lungo termine o malattie professionali, e cioè i 15 milioni di persone che più frequentemente hanno bisogno di vedere un medico non dovranno pagare prima tickets, compartecipazioni o cost sharing, ma il medico sarà pagato direttamente dalle diverse forme di mutualità complementare di cui i cittadini francesi beneficiano. Ciò rappresenta la metà delle consultazioni", ha detto il ministro della Sanità, Marisol Touraine.


"Per sei mesi, gli operatori possono testare e appropriarsi del sistema tecnico. E il 31 dicembre, diventerà un diritto per tutti i pazienti trattati al 100%". "Allo stesso modo, i medici avranno il tempo di mettere in atto il dispositivo e prima della fine del 2017, l'agente pagatore sarà un diritto di tutti i francesi". Per rassicurare i medici, Marisol Touraine ha promesso un "pagamento garantito" che dovrebbe essere incluso nel testo. "Il pagamento per le prestazioni di cura deve essere fatto entro sette giorni. Se questo tempo viene superato, il servizio sanitario nazionale rimborserà una addizionale sul rimborso ai medici".

"Il pagamento di terze parti sarà esteso a tutti i francesi, perché è giusto, perché si tratta di una misura di progresso, perché promuove l'accesso alle cure," ha detto Marisol Touraine durante la sua conferenza stampa. "Sono assolutamente convinta che il pagamento di terze parti sarà equo e giusto per tutti i cittadini che non dovranno anticipare prima il pagamento per essere curati".

Altre misure chiave del disegno di legge:
• Componente Prevenzione
- Consentire ai genitori di scegliere un medico curante, pediatra o medico di medicina generale per i bambini sotto i 16 anni.
- Migliorare le informazioni nutrizionali con le etichette comprensibili sui prodotti dell'alimentazione .
- Attuazione di un piano contro il fumo
- La lotta contro l'alcolismo tra i giovani
- L'accesso alla contraccezione d'emergenza garantita per le donne minorenni incondizionatamente attraverso anche l'infermiera della scuola; sviluppo della pratica del test rapido di screening dell'HIV.
Potenziamento dei servizi territoriali per la lotta alla droga.
- Creazione di un Istituto Nazionale per la prevenzione, il monitoraggio e la risposta della sanità pubblica, attraverso la fusione del INPES, InVS e Eprus.
 
• Componente Salute quotidiana
- Le tariffe sociali minime per occhiali, apparecchi acustici e cure odontoiatriche più estese. Un milione in più di famiglie potranno beneficiare di prezzi calmierati.
- Stabilire un numero unico nazionale, facile da ricordare e armonizzato in tutto il paese, per entrare in contatto con un medico di guardia a prescindere dal tempo e luogo.
- Istituire un servizio pubblico di informazione sanitaria al fine di garantire un migliore orientamento di ciascuno nel sistema di assistenza.
- Istituire un gruppo di azione di salute ", che apre la possibilità di azioni collettive per il risarcimento del danno in tribunale."
 
• Componente Innovazione
- Istituire un servizio sanitario pubblico territoriale che renderà più accessibile e leggibile l'organizzazione del sistema sanitario nei territori.
A sostegno di questo approccio, il ruolo delle agenzie sanitarie regionali (ARS) sarà rafforzato.I direttori delle agenzie sanitarie regionali (ARS) avranno tutti i poteri, e con la riforma territoriale, essi sorveglieranno l’applicazione in tutti i territori.
- Riprogettare l'ospedale di qualità del servizio pubblico. Il provvedimento passerà attraverso "la cooperazione tra gli ospedali pubblici, sarà potenziato dalla realizzazione di gruppi ospedalieri nel territorio che permetterà agli ospedali di sviluppare un progetto medico comune e le assegnazioni di azioni o funzioni di supporto.
- Creazione di una cartella clinica condivisa, accessibile dal paziente in qualsiasi momento.
- Modernizzare le prassi e le professioni sanitarie: il riconoscimento delle nuove funzioni (infermieristica e della professione medica) e l'evoluzione del ruolo delle ostetriche e dei farmacisti autorizzati a vaccinare.
- Ridurre i tempi per la sperimentazione clinica da18 mesi a due mesi.

Dopo la sua discussione in commissione, il progetto sarà in aula il 31 marzo in sessione plenaria all'Assemblea Nazionale.

Grazia Labate
Ricercatore in economia sanitaria, già sottosegretario alla salute 

17 marzo 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy