Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 07 DICEMBRE 2022
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Casse previdenziali sanitarie. Su entrate e patrimoni per far fronte all’aumento spese pensionistiche


È quanto emerge dai numeri di un focus sulle casse previdenziali professionali effettuato da Il Sole 24 Ore. Bene i conti di Enpam, Enpaf ed Enpav anche se calano le spese per l’assistenza a fronte di un aumento di quelle per le pensioni. La cassa con più giovani è quella degli infermieri Enpapi. 

27 LUG - Aumentano le entrate, crescono i patrimoni ma allo stesso salgono le spese pensionistiche. È questo il quadro generale che emerge da un focus de Il Sole 24 Ore sulle casse previdenziali professionali.
 
Enpaf (farmacisti). Aumentano gli attivi e diminuiscono i pensionati. Nel 2014 ha chiuso l’esercizio con un utile di 149,6 mln con un patrimonio in crescita che è arrivato a 1,947 miliardi di euro. Crescono le entrate (nel 2009 pari a 254 mln arrivate nel 2014 a 259,6 mln) ma salgono pure le spese per pensioni e assistenza che sono passate dai 161,2 mln del 2009 ai 163,9 mln del 2014 (Aumento principalmente dovuto alla spesa per pensioni mentre è scesa la spesa per assistenza). In ogni caso cresce il rapporto tra attivi e pensionati che nel 2014 giunge a 3,6 contro il rapporto di 3,0 del 2009.
 
Enpam (medici). L’utile negli ultimi 5 anni è sempre stato sopra il miliardo di euro. Nel 2014 è stato 1,182 mld con un patrimonio che è arrivato a 16,1 miliardi di euro. Crescono gli attivi che sono 356 mila (10 mila in più del 2009). Ma crescono ancora di più i pensionati (Nel 2014 sono 98 mila contro gli 83 mila di 5 anni prima). E di tutto ciò ne risente il rapporto tra attivi e pensionati che si è attestato a 3,6 nel 2014 mentre nel 2009 era di 4,1. Le entrate sono cresciute di circa 150 mln in 5 anni arrivando a 2,29 miliardi. Ma la spesa per pensioni e assistenza è aumentata di più di 300 milioni attestandosi nel 2014 a 1,39 miliardi.
 
Enpav (veterinari). Il quadro mostra come sia cresciuto di 2.000 unità dal 2009 il numero degli attivi che sono nel 2014 28.080 .Crescono anche di circa 400 unità i pensionati che sono 6.307 nel 2014. Dai numeri emerge come in ogni caso rispetto al 2009 siano poche le variazioni nel rapporto tra attivi e pensionati che dal 4,4 è passato a 4,5. Più marcata la crescita degli utili che nel 2014 è arrivato a 44,5 milioni il miglior risultato degli ultimi 5 anni in ogni caso caratterizzati tutti dal segno più. Quasi raddoppiato il patrimonio che dai 271 mln del 2009 è arrivato a 449,6 mln nel 2014. Risultati principalmente dovuti alla crescita delle entrate che sono salite di circa il 30% in 5 anni arrivando a 93,2 milioni. In salita anche la spesa per le pensioni e assistenza che dai 30,7 mln del 2009 è arrivata a 41,8 mln.
 
Le nuove casse Enpapi (infermieri) ed Enpab (psicologi). Hanno poco patrimonio perché sono nate da poco ma, soprattutto gli infermieri hanno un ottimo rapporto tra attivi e pensionati. La categoria più numerosa resta quella degli infermieri dell’Enpapi passati da 33.359 iscritti del 2009 a 57.428 del 2014 anche grazie alla confluenza degli ex Inps. In più essendo la professione molto giovane la Cassa ha un rapporto di attivi-pensionati di: 1/39
 
Per quanto riguarda i biologi, l’Enpab ha appena approvato il bilancio 2014 incrementando del 21% proprip patrimonio.

27 luglio 2015
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy