Quotidiano on line
di informazione sanitaria
14 AGOSTO 2022
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Autorizzazioni sanitarie studi odontoiatrici. Delogu (Aio): “Si pronunci il gruppo tecnico del Ministero della Salute”


Per l'Associazione Italiana Odontoiatri, tutte le problematiche riguardanti l'intesa Stato-Regioni sui nuovi criteri di accreditamento dovrebbero passare attraverso l'esame del gruppo tecnico per l’odontoiatria  (GTO) del Ministero della Salute. "AIO riconosce il ruolo di analisi e valutazione che compete allo stesso GTO e fa la sua parte per garantire alla Professione percorsi di gestione i più semplici e lineari possibili"

25 LUG - Un’analisi attenta e una valutazione nel merito sul testo dell’intesa sancita lo scorso 9 giugno dalla Conferenza Stato Regioni sui requisiti minimi di qualità e sicurezza per l’autorizzazione all’apertura e all’esercizio delle strutture sanitarie deputate a erogare prestazioni odontostomatologiche. Le chiede l' Associazione Italiana Odontoiatri con il presidente Pierluigi Delogu, presente ieri al Gruppo Tecnico per l’Odontoiatria del Ministero della Salute.

"Visto che questo provvedimento - afferma Delogu - non è mai stato discusso e valutato dal  Gruppo tecnico che  si è formato proprio per affrontare i temi specifici riguardanti l’Odontoiatria, chiediamo lo si faccia adesso. Tutte le problematiche riguardanti l’Odontoiatria dovrebbero passare attraverso l’attento esame del gruppo tecnico per l’odontoiatria che è stato costituito proprio per questo fine dal Ministro Lorenzin. Come già accaduto con le linee guida sulla prevenzione della Legionellosi (due anni fa), sono stati seguiti dei percorsi che non hanno coinvolto il Gruppo Tecnico e si è giunti ad un risultato che  purtroppo andrà valutato e discusso a valle. Ma siamo fiduciosi che ora si possa svolgere un’analisi del GTO, che in precedenza non era stato consentito fare, e che come per la Legionella si individui un gruppo di esperti che  porti  le sue specifiche competenze nell’espressione  di un testo finale che serva da chiarimento e possa, attraverso alcuni emendamenti, meglio ribadire i termini dell’intesa nel rispetto  della realtà attuale degli studi esistenti, con l’obiettivo  di ridurre i pesi burocratici  e con lo scopo finale di garantire la sicurezza per i cittadini/pazienti".

"AIO -sottolinea Delogu - riconosce il ruolo di analisi e valutazione che compete allo stesso GTO e fa la sua parte per garantire alla Professione percorsi di gestione i più semplici e lineari possibili, elaborando proposte con spirito collaborativo nei confronti dei referenti Ministeriali e nel rispetto delle richieste legislative e istituzionali".
 
Lorenzo Proia

25 luglio 2016
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy