Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 09 APRILE 2020
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Indagine Fiaso. Fnomceo: “Gli operatori sanitari ritrovano l’orgoglio di appartenere al Ssn”

Così il presidente della Federazione commenta e rilancia i risultati dell’Indagine condotta da Fiaso e da Rusan (Risorse Umane, Sanità, Servizi Sociali e Salute) sull’etica in sanità, presentati il 19 aprile a Bologna nell’ambito di Exposanità. "Medici e infermieri dell’ospedale e del territorio colgono ancora un senso forte nella loro attività, antepongono l’interesse del paziente a quello economico e sono orgogliosi di appartenere al Ssn".

24 APR - “Accogliamo con soddisfazione i risultati dell’indagine Fiaso-Rusan, che ci restituiscono finalmente un’immagine dell’etica in sanità ‘lontana anni luce dalla rappresentazione mediatica di un settore in preda a scandali e corruzione’, e aderente invece alla nostra esperienza quotidiana di medici e di rappresentanti ordinistici". Così il presidente della Fnomceo Filippo Anelli commenta e rilancia i risultati dell’Indagine condotta da Fiaso, la Federazione di Asl e Ospedali, e da Rusan (Risorse Umane, Sanità, Servizi Sociali e Salute) sull’etica in sanità, presentati il 19 aprile a Bologna nell’ambito di Exposanità.

"Ora è finalmente ufficiale quanto ripetiamo da tempo: i medici e gli infermieri dell’ospedale e del territorio colgono ancora un senso forte nella loro attività; antepongono l’interesse del paziente a quello economico, anche se sono consapevoli di come l’uso ottimale delle risorse sia indispensabile alla tenuta del sistema; sono orgogliosi di appartenere al servizio Sanitario Nazionale e percepiscono la centralità dei valori etici nell’agire quotidiano, respingendo con forza l’adesione alle cattive pratiche e aderendo invece con convinzione alle norme e all’etica", prosegue il presidente della Federazione.


"Questi risultati dimostrano due dati di fatto: il nostro Servizio Sanitario Nazionale, a quarant’anni dalla sua istituzione, ha ancora una fibra sana, che ne garantisce la sostenibilità; e gran parte del merito di questa condizione di salute e robustezza va ai suoi operatori - i medici, gli infermieri e gli altri professionisti non coinvolti in questa indagine - che vi si dedicano con abnegazione, etica e convinzione. È questo il ‘cambio di passo’ che chiediamo: la riscoperta dei nostri valori fondanti e dell’orgoglio di essere medici e di ricoprire il nostro ruolo in un Servizio Sanitario Nazionale improntato ai valori dell’etica e della deontologia e alla centralità della relazione di cura”, conclude Anelli.

Così il presidente della Fnomceo Filippo Anelli commenta e rilancia i risultati dell’Indagine condotta da Fiaso, la Federazione di Asl e Ospedali, e da Rusan (Risorse Umane, Sanità, Servizi Sociali e Salute) sull’etica in sanità, presentati il 19 aprile a Bologna nell’ambito di Exposanità.

24 aprile 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy