Quotidiano on line
di informazione sanitaria
27 NOVEMBRE 2022
Lazio
segui quotidianosanita.it

Salute mentale. D’Amato: “Serve una società coesa e forte, usciamo dalla solitudine”

L’assessore ne ha parlato in occasione di un workshop organizzato dalla Asl RM5. “Gli elementi di fondo su cui lavorare devono essere il rafforzamento della coesione sociale del sistema paese, l’attività di prevenzione e l un modello multidisciplinare che ci permetta di affrontare il tema della salute mentale su più fronti”. Tra le iniziative nel Lazio c’è “AiutaMente” che, con un finanziamento di 11 milioni, prevede uno sportello di ascolto nelle scuole; figure professionali in ogni distretto; sostegno alle famiglie attraverso il bonus psicologo.

08 GIU - “La salute mentale è una priorità per la Regione Lazio fondamentale per costruire una società più coesa e più forte. È un periodo di grande incertezza e solitudine, paragonabile a poche altre epoche storiche”. Lo ha dichiarato l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato partecipando questa mattina al workshop “Benessere a scuola: la salute mentale degli studenti. I risultati di un programma pilota” organizzato dalla Asl Roma 5 sulle iniziative di prevenzione e salute mentale. 

“Il Covid ci ha imposto di lavorare insieme e per questo ringrazio la comunità scolastica per l’impegno enorme messo in campo in questi anni. Abbiamo lavorato a stretto contatto, non è stato facile riconoscerci, dialogare, ma, ad oggi, credo che sia stato molto proficuo. Gli elementi di fondo su cui lavorare – ha proseguito D’Amato - devono essere il rafforzamento della coesione sociale del sistema paese per ridurre le disuguaglianze di accesso ai servizi, l’attività di prevenzione per intercettare precocemente gli esordi sui più giovani, e lavorare attraverso un modello multidisciplinare, che ci permetterà di affrontare il tema della salute mentale su più fronti”.

“Sono mesi che questa questione è al centro del nostro impegno, e dovrà esserlo sempre di più. Erano anni – conclude l’Assessore - che non venivano svolti concorsi pubblici per reclutare psicologi e neuropsichiatri e attualmente sono 220 i reclutamenti fatti, un numero importante a livello regionale”. 

L’assessore ha quindi fatto sapere che “sono in fase di avvio anche altre iniziative, tra le quali “AiutaMente” un intervento fortemente voluto dal Presidente Nicola Zingaretti che, con un finanziamento di 11 milioni, andrà a lavorare su tre livelli: sportello di ascolto nelle scuole; figure professionali in ogni distretto; sostegno alle famiglie attraverso il bonus ormai esteso anche a livello nazionale, del quale il Lazio è il primo finanziatore. La nostra Regione è stata un modello nel contrasto alla pandemia, in primis perché abbiamo lavorato facendo squadra e in secondo luogo per la velocità degli interventi: ora dobbiamo tradurre il nostro modello su questo tema così centrale per il nostro futuro, per fare in modo che la società che verrà possa avere solide basi sulle quali poggiarsi”.

08 giugno 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Lazio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy