Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 20 LUGLIO 2024
Lazio
segui quotidianosanita.it

Lazio. Rocca “Troppe esternalizzazioni in sanità. No a dicotomie tra pubblico e privato”

Il deficit delle aziende ospedaliere "è un dato di fatto, purtroppo", secondo Rocca; allo stesso modo, sono un fatto alcune carenze della sanità nelle province laziali. Il presidente ha concluso il passaggio nel corso della sua replica nella prima seduta del nuovo Consiglio regionale parlando di temi sanitari e sostenendo che una “visione comune” è quella che si deve perseguire in questo campo.

21 MAR -

"Vi sono alcune carenze su cui lavorare da subito, a partire dal tema dei pronto soccorso. Vi è poi un eccessivo ricorso alle esternalizzazioni in sanità ed uno scarso utilizzo dei fondi disponibili. Non sono convinto dalla dicotomia tra pubblico e privato che è stata delineata in alcuni interventi di opposizione".

Così il presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, nella sua replica oggi nell'Aula del Consiglio regionale, che ha chiuso i lavori della prima seduta del nuovo Consiglio.

Sempre in tema di sanità, Rocca ha sottolineato che si sono volute evidenziare che "non si mette in dubbio il fatto che i Lea siano cresciuti, in questi anni. Anche sul Covid, non si è voluto negare che la risposta sia stata esemplare da parte del Lazio", ma solo dire che “questo non basta”, perché “c’è un prima e c’è un dopo”. Un coinvolgimento delle opposizioni è ciò che il presidente si augura sul tema dell’utilizzo del Forlanini, ad esempio. Il deficit delle aziende ospedaliere "è un dato di fatto, purtroppo", secondo Rocca; allo stesso modo, sono un fatto alcune carenze della sanità nelle province laziali. Il presidente ha concluso il passaggio sui temi sanitari dicendo che una “visione comune” è quella che si deve perseguire in questo campo.

Anche sul tema femminile, non ci sono stati cenni espliciti nel suo discorso perché la tutela dei diritti è sottintesa e data per scontata nelle linee programmatiche di questa Giunta, ha affermato Rocca: ciò comporta anzitutto applicare le leggi esistenti integralmente. Infine, sull’autonomia differenziata, esisteva una base di discussione posta dalla precedente Giunta dalla quale si può ripartire. No a confronti ideologici, insomma, per Rocca, ma confrontarsi sui problemi in concreto senza preclusioni e senza contrapposizioni aspre.



21 marzo 2023
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Lazio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy