Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 18 LUGLIO 2024
Lazio
segui quotidianosanita.it

Contarina (Federfarma Roma) contro il Corsera: “Falso l’allarme sulla carenza di farmaci”

Un articolo del Corriere della Sera parla di “volantini choc in vetrina e sui banconi” e attribusice a Contarina la denuncia del disservizio. Il leader di Federfarma Roma smentisce: “Mai parlato con il giornalista. E non si tratta di una denuncia, la carenza è momentanea e legata al nuovo accordo sulla Distribuzione per conto che farà risparmiare migliori di euro ai cittadini”.

09 FEB - “Nessuna emergenza farmaci nella Regione Lazio. È vero che in queste settimane stiamo registrando alcuni problemi di approvvigionamento, ma ci tengo a precisare che questi non sono assolutamente dovuti alla negligenza di qualcuno, ma solo ed esclusivamente ad un momentaneo cambio di normativa relativo al nuovo accordo DPC (Distribuzione per conto), stipulato con la Regione Lazio, che prevede gare sui singoli principi attivi che permetteranno alla Regione, e di conseguenza a tutti i cittadini, di risparmiare decine e decine di milioni di euro”.
 
Così Vittorio Contarina, Presidente di Federfarma Roma, insieme al Presidente di Federfarma Lazio, Osvaldo Moltedo, rispondono, con una nota, ad un articolo pubblicato questa mattina sulle pagine locali del Corriere della Sera. “Dispiace dirlo – continua Contarina – ma si tratta di un articolo che, alla luce dei fatti, risulta incompleto e quantomeno fuorviante”.

Il Corriere parla di “volantini choc in vetrina e sui banconi” delle farmacie in cui si legge: “Purtroppo alcuni farmaci non sono disponibili nelle farmacie del Lazio. Questa carenza che sta creando notevoli disagi non dipende dalle farmacie ma da difficoltà di approvvigionamento da parte della Regione Lazio”. “A denunciare il disservizio – scrive il Corriere - è stata la Federfarma Roma guidata da un volto conosciuto, il dottor Vittorio Contarina”.

“Prima di tutto – chiarisce Contarina –, non si tratta affatto di un volantino, ma semplicemente di una nota informativa che alcuni colleghi hanno affisso in farmacia per informare i clienti su quanto sta accadendo. In secondo luogo, non è una denuncia, in quanto siamo perfettamente consapevoli che passare da un tipo di normativa ad un’altra può generare delle problematiche momentanee, che in quanto tali si risolveranno in breve tempo. In terzo luogo, nessuno vuole dare colpe e responsabilità ad altri: con la Regione Lazio stiamo portando avanti un dialogo e un lavoro continui per ovviare a questa situazione che, ripeto, è assolutamente temporanea e non dipende né da noi farmacisti, né dalla Regione”.

“Tengo inoltre a precisare - conclude Contarina - che, anche se dall’articolo, in cui vengo citato, sembra che abbia parlato con me, chi l’ha scritto non mi ha mai contattato. Se lo avesse fatto, gli avrei spiegato il perché di questi inconvenienti, così come facciamo ogni giorno io e i miei colleghi con i nostri clienti, sottolineando come rappresentino una fase di transizione verso un sistema di nuove regole di cui siamo felici e orgogliosi, e i cui benefici saranno presto visibili a tutti”.

09 febbraio 2017
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Lazio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy