Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 14 GIUGNO 2021
Lazio
segui quotidianosanita.it

Covid. Dal 3 al 9 marzo il vaccino per i malati di fibrosi cistica al Policlinico Umberto I di Roma

Saranno vaccinati anche caregiver e genitori degli assistiti under16. Il dg d’Alba: “Per i malati di Fibrosi Cistica l’accoglienza e la raccolta del consenso sarà fatta dai medici del Centro Fibrosi. Un passaggio importante che la Direzione sanitaria della nostra azienda ha ritenuto di organizzare per garantire la presa in carico a 360 gradi di queste pazienti”.

02 MAR - Partono le vaccinazioni per i malati di Fibrosi Cistica, un altro passaggio verso la copertura del maggior numero di cittadini fragili cosi come indicato dalla Regione Lazio. Al via da mercoledì 3 marzo presso il centro vaccinale dell’Easteman la somministrazione del vaccino ai circa 300 pazienti che afferiscono al Centro Fibrosi Cistica, Centro di riferimento Regionale. Saranno vaccinati anche caregiver, e i genitori di pazienti con fibrosi under 16.

“La prenotazione del vaccino per queste fasce di pazienti fragili – spiega il Direttore generale Fabrizio d’Alba – viene fatta direttamente dal Centro di riferimento attraverso un link aziendale. L’informazione è stata diffuso tra tutte le associazioni di pazienti, così che. queste realtà possano contribuire ancor di più nel diffondere notizie utili e puntuali”.

“Al Policlinico Umberto I dove si continuano a vaccinare gli ultra 80enni, gli insegnanti, gli operatori sanitari, il personale docente e non - spiega ancora il Direttore - già dai giorni scorsi sono stati vaccinati pazienti estremamente vulnerabili come i dializzati e i pazienti talassemici. Uno sforzo organizzativo messo in campo per rendere concreto l'impegno della massima copertura vaccinale”.


“Per i malati di Fibrosi Cistica - che saranno vaccinati dal 3 al 9 marzo – l’accoglienza e la raccolta del consenso sarà fatta dai medici del Centro Fibrosi. Un passaggio importante che la Direzione sanitaria della nostra azienda ha ritenuto di organizzare per garantire la presa in carico a 360 gradi di queste pazienti che, hanno così modo di confrontarsi con i medici che li seguono abitualmente e che conoscono bene la complessità della loro patologia”, ha concluso d’Alba.

Lorenzo Proia

02 marzo 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lazio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy