Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 17 GIUGNO 2021
Lazio
segui quotidianosanita.it

Giornata mondiale asma. Lena (Pd): “Stiamo lavorando a una proposta di legge per la presa a carico dei pazienti asmatici”

Spiega il consigliere dem assieme all’Associazione Liberi dall’Asma in occasione della Giornata mondiale: “Questa proposta di legge vuole definire una rete regionale per la loro presa in carico e gestione in cui le strutture sanitarie regionali ospedaliere, territoriali, della medicina di base e dell’emergenza-urgenza, siano impegnate in maniera sinergica”. 6 mila gli asmatici nel Lazio, 482 le persone morte d’asma in Italia nel 2018.

06 MAG - “In Consiglio regionale del Lazio stiamo lavorando a una proposta di legge per la presa in carico e gestione delle persone, adulti e bambini, che soffrono di asma”. A comunicarlo, in una nota congiunta sono Rodolfo Lena, Presidente della Commissione Affari Istituzionali e componente della Commissione Sanità e Sandra Frateiacci, Presidente dell’Associazione Liberi dall’Asma, dalle Malattie Allergiche, Atopiche, Respiratorie e Rare - Alama-Aps.

“Siamo felici di annunciarlo - continuano Lena e Frateiacci - proprio oggi che ricorre la giornata mondiale dell'Asma. Si tratta di una delle patologie croniche più diffuse nel mondo: ne soffrono 300 milioni di persone di cui circa 4 milioni In Italia. Sebbene abbia una grande prevalenza nell’età pediatrica, tanto che in Italia interessa circa il 10% dei bambini, colpisce tutte le età della vita rappresentando, sia in quella pediatrica sia in quella adulta, un consistente onere sociale ed economico per i sistemi sanitari e un altrettanto ingente peso economico e sociale per le famiglie; un peso ancora più marcato per le circa 200 mila persone che soffrono di asma grave, più di 6 mila nella Regione Lazio, una forma altamente invalidante della malattia”.


“Di asma si muore – spiegano il consigliere dem e Frateiacci -. Nonostante le conoscenze attuali e le cure disponibili, ancora oggi si registrano numerose, inaccettabili, morti per asma: nel mondo nel 2016 sono state oltre 400 mila secondo l’Oms; in Italia, invece, sono morte di asma 482 persone nel 2018, secondo gli ultimi dati Istat disponibili”.

“Non basta parlare solo di prevenzione – spiega Frateiacci - è importante che la prevenzione sia agita, che siano attivate azioni in ambito legislativo e nell’organizzazione sanitaria volte a garantire concretamente alle persone con asma e malattie allergiche (l’80% delle persone con asma soffrono di allergia), una rete regionale che garantisca e permetta una diagnosi precoce e una altrettanto precoce presa in carico e gestione della malattia. Per garantire non solo la salute, ma anche l’inclusione delle persone, in particolare dei bambini, in ogni attività della vita, dalla scuola al mondo del lavoro, dello sport e dei contesti sociali, permettendo di superare gli innumerevoli ostacoli che la malattia presenta alle persone che ne soffrono, in particolare a coloro che sono affetti dalle forme gravi".

“Agire a livello legislativo e nell’organizzazione sanitaria - aggiunge Lena - è l’obiettivo che ci poniamo con la presentazione della proposta di legge regionale ‘Prevenzione e gestione dell’asma e delle malattie allergiche - Istituzione delle reti regionali e dei presidi sanitari scolastici’, un impegno che insieme all’associazione Alama-Aps perseguiamo con tenacia. Questa proposta di legge, che mi vede impegnato per dare risposte concrete ai pazienti, vuole definire una rete regionale per la loro presa in carico e gestione in cui le strutture sanitarie regionali ospedaliere, territoriali, della medicina di base e dell’emergenza-urgenza, siano impegnate in maniera sinergica per i pazienti di tutte le età, tenendo conto della loro specificità e gravità e, per quanto riguarda i minori, in modo da garantire la loro presa in carico anche durante l’orario scolastico”.

“Da parte di Alama-Aps e dei pazienti asmatici e allergici un sentito grazie al Consigliere Rodolfo Lena per l’iniziativa legislativa promossa - aggiunge Frateiacci – confidiamo che riscuota l’adesione di tutte le forze politiche regionali perchè potrà mitigare, sia dal punto di vista sanitario, sia da quello sociale, gli effetti, spesso devastanti, sia nei bambini sia negli adulti e specie nelle persone che soffrono della forma grave della malattia, e per le loro famiglie”.

Questa iniziativa legislativa intende dare “respiro” alla Giornata mondiale dell’asma promossa ogni anno dalla Global Initiative for Asthma (Gina) e che nel 2021 ha come tema specifico “Scoprire idee sbagliate sull’asma”. Si tratta di un tema che invita all’azione e che pone l’attenzione sull’importanza di favorire le corrette informazioni sull’asma per abbattere preconcetti e false informazioni sulla malattia, favorirendo la buona informazione sulle misure di prevenzione, sull’abbattimento e mitigazione dei fattori di rischio e sulla corretta e appropriata gestione della malattia.

Lorenzo Proia

06 maggio 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lazio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy