Quotidiano on line
di informazione sanitaria
05 FEBBRAIO 2023
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

LGBTI si nasce, i medici ne tengano conto

di Manlio Converti

07 DIC -

Gentile Direttore,
come riportato in questo articolo di cronaca, in modo anonimo, sono diversi i casi in cui le persone LGBTI, anche in Italia, soprattutto quando persone Transgender, sono ignorate nelle proprie esigenze sanitarie. Questo grave atto dovrebbe avere come risposta anche una modifica della Deontologia Professionale. Purtroppo questa non fa fronte alla ignoranza in termini scientifici rispetto al più elementare fatto: si nasce LGBTI.

Al medico di base di Bolzano, come spiegato nell'articolo, non è neanche chiaro che negare la terapia con Ormoni Cross-Sex alle persone Transgender causa gravi danni alla loro Salute Mentale e che questo sia provato scientificamente in numerose metanalisi internazionali. Le motivazioni etiche e morali, religiose o di fantasia, devono cadere di fronte alla realtà scientifica ed alla necessità di garantire il benessere delle persone nate LGBTI.

Esistono agiti sanitari peggiori di quello indicato nell'articolo, come ad esempio le Mutilazioni Genitali ai Neonati Intersessuali.

Ecco perché abbiamo presentato quest'anno, come AMIGAY aps, una Proposta di Modifica della Deontologia Professionale all’Omceo Napoli per il percorso di approvazione, tuttora in corso.

La scelta è stata quella di Napoli perché il sottoscritto, come presidente AMIGAY aps, è appunto iscritto all’Omceo Napoli.

Riteniamo, altresì che sia necessaria una Formazione in Medicina di Genere LGBTI, affinché il Personale Sanitario sappia per quale motivo le Mutilazioni Genitali o il rifiuto di prescrivere Ormoni Cross-Sex (quale il caso indicato nell'articolo) siano atti nefasti per le persone LGBTI, così come negare un PAP test ad una donna lesbica, o come non poter neanche fare uno Smear Test Anale a maschi gay e bisex, o prendere in giro colleghe e colleghi LGBTI.

La Formazione è necessaria anche per capire quali altri elementi siano negati in Sanità alle persone LGBTI, a partire dagli effetti nefasti dell'uso di ICD-9CM al posto di ICD-11.

Vi alleghiamo pertanto la nostra proposta di Formazione in Medicina di Genere LGBTI, che speriamo i vari lettori vogliano richiedere nelle proprie Facoltà Sanitarie, ASL o Ospedali, mentre vi invieremo il testo della modifica della Deontologia Professionale, quando sarà licenziato dalla Omceo Napoli.

Manlio Converti

Presidente AMIGAY aps
Psichiatra



07 dicembre 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy