Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 16 NOVEMBRE 2019
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

Tsrm-Pstrp. Una mozione tra “politically correct” e slogan

23 OTT - Gentile Direttore,
la recente mozione approvata al termine del Congressi FNO TSRM PSTRP è densa di affermazioni tanto “politically correct”, quanto velleitarie.
Mi riferisco in particolare:
- a quella relativa ai molteplici mutamenti delle professioni sanitarie, definiti cresciuti e migliorati «in ogni dimensione», forse in un momento di amnesia, viste le gravi tematiche ancora aperte dal viepiù discusso d. lgs, 187/00;
 
- a quella relativa alla «ridefinizione delle attribuzioni professionali»: eravamo rimasti con l’oppositivo concetto “matrioska” del medesimo Beux, e ci ritroviamo con la promozione di una «alleanza valoriale» inneggiata dagli stessi – sempre autoreferenti – laureati in medicina e chirurgia [3], con i quali in realtà risulta sempre più difficile una autentica, vicendevole collaborazione, ma ancor più un leale dialogo istituzionale;

-  per quanto all’«ampliare e specializzare le competenze», invece che ai desiderata delle Commissioni del più lontano 2011, perché non riferirsi al più recente (e cogente) comma 566 l. 190/2014? Forse si teme ancora l’imperversare degli «assalti alle diligenze» e degli «apprendisti stregoni»?
 
-  risulta poco comprensibile una continua invocazione del «metodo scientifico», in assenza di riferimenti specifici: è sostitutivo di più opportune analisi sociologiche e filologiche, o è soltanto una strumentalità per rimandare ad infinite ed improduttive analisi epistemologiche? Sarebbero assai preferibili richiami di maggiore pragmaticità e pertinenza;
 
- infine per una «definizione partecipata e condivisa di modelli organizzativi» si rimanda alla più volte citata seduta della 14ª Commissione delle Politiche dell'Unione Europea – Ufficio di Presidenza di Mercoledì 13 Febbraio 2019, ove i medici radiologi tra una lettura e l’altra delle loro «figurine», non ne vogliono proprio sapere di “mollare l’osso” delle competenze.
 
Dove c’è ordine c’è benessere? Più che una asserzione è una tesi tutta da dimostrare con i fatti (ad es. ancora poco e niente si sa sulle commissioni d’albo;  è tutt’ora oggetto di vivaci polemiche l’allestimento dei c.d. “elenchi speciali” ); al momento messaggi di progetti «di medio e lungo periodo» (Beux) e di «rinunciare ad un pezzetto di qualcosa per raggiungere tutti insieme qualcosa di più grande» (Lorenzin) , risultano ulteriori slogan che forse vorrebbero anche distogliere l’attenzione dagli ingenti interessi economici e politici che gravano intorno alla costituzione di un progetto («consacrato» o meno), che al momento nulla ha risolto (anzi, qualcosa ha forse complicato), sia per i pazienti che per i professionisti sanitari non medici, ai quali ultimi alla fine restano soltanto slogan, annunci ed i kissing hellos tra un ex ministro della salute ed un (ex) TSRM.
 
Dr. Calogero Spada
Dottore Magistrale
Abilitato alle Funzioni Direttive
Abilitato Direzione e Management AA SS 
Specialista TSRM in Neuroradiologia

Gallarate


23 ottobre 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy