Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 26 MAGGIO 2022
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

Per i medici che non possono abilitarsi serve di più

di Antonio Galli

01 MAR - Gentile Direttore,
apprendo che il decreto legge del governo “Covid-19, sostegno economico a cittadini e imprese ha disposto l'ammissione con riserva dei giovani vincitori del concorso per la Medicina Generale che non si sono potuti abilitare in tempo utile causa emergenza Coronavirus. E' un provvedimento ragionevole, forse predisposto più per evitare contenziosi legali degli eventuali esclusi che non nel segno del rispetto delle regole stabilite dal bando del concorso stesso.
 
Resta il fatto però che questi giovani non potranno partecipare (non sono abilitati, non possono essere assicurati) alle attività cliniche ma solo a quelle teoriche, cioè le lezioni frontali, per un numero imprecisato di mesi, forse fino alla prossima sessione abilitante di luglio. Un periodo molto lungo durante il quale non è dato sapere, essendo il loro stato sub judice, se potranno avere diritto all'assegno mensile loro spettante.
 
Un dato di fatto rimane il numero complessivo minore dei posti ordinari con assegno, stanziato quest'anno rispetto al precedente, forse giustificato in parte dall’investimento di importanti risorse verso l'acquisto futuro di strumenti diagnostici per gli studi dei medici di famiglia (ecografi, ecc., ecc.).
 
Una parziale correzione di questa tendenza potrebbe essere data dall'ammettere subito in sovrannumero questi giovani non ancora abilitati ai Corsi di Formazione in Medicina Generale e nel contempo dal far scorrere la graduatoria degli idonei di un pari numero di posti, per ampliare, anche se di una piccola quota, le possibilità di formazione dei giovani medici. Questo sia per evitare altri contenziosi sia per ovviare in parte alla cronica carenza di Medici di Medicina generale che si sta avvertendo un po' in tutta Italia e avrà aspetti terrificanti in un futuro prossimo.
 
Questa credo possa essere una ragionevole soluzione che sottopongo all'attenzione di tutti.
 
Dott. Antonio Galli
Medico di Medicina Generale
S.Miniato (Pisa)
Segretario Snami Pisa


01 marzo 2020
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy