Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 04 OTTOBRE 2022
Lombardia
segui quotidianosanita.it

Inaugurati a Bozzolo casa e ospedale comunità. Moratti: “Sempre più vicini ai cittadini”

Dopo l'attivazione delle Case di Comunità di Goito e Bozzolo e degli Ospedali di Comunità di Bozzolo e Borgo Mantovano, nell'Asst di Montova nel 2022 saranno aperte le Case di Comunità di Asola e Viadana. Nel 2023 è prevista l'inaugurazione delle Case di Comunità di Suzzara, Quistello, Sermide e dell'Ospedale di Comunità di Viadana. Nel 2024 le Case di Comunità di Mantova e Castiglione delle Stiviere, gli Ospedali di Comunità di Mantova e Asola. Già attivati anche due ambulatori infermieristici territoriali a San Giovanni del Dosso e Pegognaga.

21 LUG - La vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti, ha inaugurato ieri pomeriggio l’Ospedale e la Casa di Comunità a Bozzolo. Il primo, aperto al pubblico lo scorso 31 dicembre, dispone attualmente di 20 posti letto. Per completare la struttura è prevista l'attivazione di ulteriori 10 posti letto. La Casa di Comunità di Bozzolo è stata aperta al pubblico ieri, contestualmente all'inaugurazione. La struttura si trova all'interno del presidio multifunzionale.
 
"Questa Casa - ha sottolineato la vicepresidente Moratti - si caratterizza dalla presenza di molti medici, infermieri, medici ambulatoriali e tanti servizi. L'Ospedale inaugurato oggi ha 20 posti letto. Un nuovo impegno per far sentire la sanità sempre più vicina ai cittadini”"
 
Questi i servizi attivi, illustrati in una nota della Regione: cure primarie, attraverso équipe multidisciplinari (grazie alla presenza di medici di medicina generale, pediatra di libera scelta e continuità assistenziale); ufficio scelte e revoche; punto unico di accesso, che riceve gli utenti, fornisce le indicazioni in funzione dei loro bisogni e li prende in carico; assistenza domiciliare Integrata per prestazioni al domicilio finalizzate alla cura e all'assistenza della persona di qualunque età, compromessa nell'autonomia. Ed ancora servizi di specialistica ambulatoriale (cardiologo, chirurgo generale, chirurgo maxillo-facciale, dermatologo, endocrinologo diabetologo, ginecologo, neurologo, oculista, odontoiatra, otorinolaringoiatra, reumatologo, urologo, medicina fisica e riabilitazione, valutazioni neuropsicologiche, demenze, servizio dietetico); infermieri di famiglia e di comunità, che svolgono attività di valutazione dei bisogni dei pazienti affetti da patologie croniche, attività di prevenzione e monitoraggio a domicilio o in telemedicina; centro unico di prenotazione; assistente sociale; servizio di radiologia per radiografie, ecografie e moc; punto prelievi e laboratorio analisi; consultorio familiare.

Anche a Bozzolo, al termine dell'inaugurazione, la vicepresidente Moratti insieme ai vertici di ASST Mantova ha incontrato le autorità locali e i sindaci del territorio nella sala civica del Comune. Dopo l'attivazione delle Case di Comunità di Goito e Bozzolo e degli Ospedali di Comunità di Bozzolo e Borgo Mantovano, nel 2022 saranno aperte anche le Case di Comunità di Asola e Viadana. Nel 2023 è prevista l'inaugurazione delle Case di Comunità di Suzzara, Quistello, Sermide e l'Ospedale di Comunità di Viadana. Nel 2024 le Case di Comunità di Mantova e Castiglione delle Stiviere, gli Ospedali di Comunità di Mantova e Asola.

“L'ASST di Mantova - riferisce la nota -, per rispondere in modo capillare alle esigenze del territorio, ha anche attivato due ambulatori infermieristici territoriali a San Giovanni del Dosso e Pegognaga. Di prossima attivazione un terzo ambulatorio infermieristico a Lunetta. L'obiettivo è quello di implementare i servizi territoriali sanitari già esistenti, ma anche di fungere da collegamento con la persona che necessita di informazioni, prestazioni di tipo infermieristico o attività di presa in carico relativamente ai bisogni espressi e identificati dai professionisti”.
 
L'ambulatorio infermieristico territoriale è uno dei setting di intervento dell'infermiere di famiglia e di comunità. Si rivolge alle persone che necessitano di interventi assistenziali a medio-bassa complessità. Si punta a “ridurre la distanza fisica dai maggiori punti di erogazione dei servizi, migliorandone l'accessibilità e garantendo una presa in carico proattiva verso la popolazione, oltre che una continuità tra ospedale e territorio”.

21 luglio 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Lombardia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy