Quotidiano on line
di informazione sanitaria
19 SETTEMBRE 2021
Lombardia
segui quotidianosanita.it

Fatebenefratelli di Erba. Donato ecografo portatile

Regalo dell’associazione “Il Giardino di Luca e Viola” per pediatria e neonatologia. “Si tratta di un ecografo portatile basato sull’utilizzo di un software, installato su una sonda wireless, senza fili”, collegabile ai dispositivi attraverso un’App “lo strumento è leggerissimo, maneggevole e può essere portato come una valigetta al letto del paziente per effettuare tutti i tipi di ecografie morfologiche”.

22 LUG - Un ecografo portatile è stato donato all’unità operativa di Pediatria e Neonatologia dell’ospedale Sacra Famiglia Fatebenefratelli di Erba (Como) dall'Associazione “Il Giardino di Luca e Viola”.

È uno strumento innovativo, non invasivo e indolore a beneficio dei piccoli pazienti ed è frutto “della generosità e dell’impegno di un’organizzazione che ha particolarmente a cuore la salute e il benessere dei bambini”. La nuova strumentazione presenta numerosi vantaggi e facilitazioni nel processo diagnostico.

“Si tratta - spiega Fabio Focarile, responsabile del Reparto pediatrico - di un ecografo portatile basato sull’utilizzo di un software, installato su una sonda wireless, senza fili, e collegato, attraverso un’App ad un iPad: la stessa applicazione può essere installata su altri dispositivi come iPhone, Pc e monitor”.

“Lo strumento è leggerissimo, maneggevole e può essere portato come una valigetta al letto del paziente per effettuare tutti i tipi di ecografie morfologiche. In più, grazie al tipo di sonda possono essere indagati tutti i distretti corporei”, sottolinea il medico.


Molti dei bambini e degli adolescenti che accedono al Pronto soccorso pediatrico e sono ricoverati nel Reparto di Pediatria o che nascono nel Punto Nascita possono beneficiare dell’uso dell’apparecchio. L'ecografo consente infatti di effettuare rapidamente al letto del paziente indagini per immagini di patologie malformative, infiammatorie, infettive e di origine traumatica (approccio EcoFast) e di completarne la diagnosi.

Spesso l’indagine ecografica consente di giungere direttamente alla diagnosi. L’indagine ecografica non espone i bambini a radiazioni, non è dolorosa e si presta ad essere effettuata anche in pazienti che non stanno fermi.

22 luglio 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Lombardia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy