toggle menu
QS Edizioni - domenica 5 dicembre 2021

Regioni e Asl - Calabria

Influenza, dal 25 ottobre parte la campagna vaccinale

immagine 14 ottobre - La Stazione unica appaltante stipulato accordi quadro per un totale di 565mila dosi. La Regione invita i cittadini ad aderire alla campagna: “Visto il perdurare dello stato di emergenza legato alla diffusione  del virus Sars-Cov-2, la vaccinazione anti influenzale riveste notevole importanza, sia come strumento di prevenzione che per distinguere, con apprezzabile efficacia, la patologia influenzale da quella da Covid-19”.
È fissato al 25 ottobre l’avvio della campagna di vaccinazione anti-influenzale in Calabria. La vaccinazione sarà offerta gratuitamente ai bambini di età compresa fra 6 mesi e 6 anni, agli adulti con età pari o superiore a 60 anni e agli operatori sanitari e socio sanitari particolarmente esposti al rischio di infezione.

La Stazione unica appaltante, fa sapere la Regione in una nota, ha concluso la procedura di acquisto per i vaccini anti-influenzali 2021/2022, con la stipula di accordi quadro per un totale di 565mila dosi di vaccino.

La campagna di vaccinazione prevede il coinvolgimento dei medici di Medicina generale e dei pediatri di libera scelta, che avranno anche un ruolo attivo nell’implementazione del sistema di sorveglianza epidemiologico “influnet”, che fa capo all’Istituto superiore di sanità.

“Anche nell’attuale stagione di vaccinazione anti-influenzale - evidenzia la Regione sollecitano l’adesione dei cittadini alla campagna -, visto il perdurare dello stato di emergenza legato alla diffusione  del virus Sars-Cov-2, la vaccinazione riveste notevole importanza, quale strumento di sperimentata efficacia non solo per la tutela della salute di migliaia di cittadini, e tra questi in particolare quelli più a rischio, ma anche nella prevenzione e contrasto della pandemia, perché consente di distinguere, con apprezzabile efficacia, la patologia influenzale da quella da Covid-19”.

“L’importanza della prevenzione e la necessità di adottare tutti gli strumenti utili al contrasto della pandemia inducono a raccomandare l’adesione massiva alla campagna di vaccinazione anti-influenzale, rivolgendosi ai medici di Medicina generale, ovvero ai pediatri di libera scelta”, conclude la nota regionale.
14 ottobre 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata