toggle menu
QS Edizioni - mercoledì 21 agosto 2019

Cronache

“Dottor Web & Mister Truffa”. Il nuovo libro del giornalista Rai, Gerardo D’Amico

immagine 3 luglio - Quali le responsabilità di medici, giornalisti, influencer nella diffusione di illusioni e vere e proprie truffe che ritardano la vera cura o mettono in discussione la vita? Sono questi i temi del libro del giornalista della Rai, da anni impegnato nell'informazione sanitaria, presentato oggi al Museo dell'Istituto Superiore di Sanità.
Da Stamina ai vaccini, da Di Bella alle diete, alla numerologia, alla radionica, fino alle cure con la candeggina e mille altre trovate che ingrassano i truffatori mettendo a rischio la salute di chi ci crede.
 
Sono questi i temi del libro del responsabile per l’informazione medico-scientifica di Rainews24 Gerardo D’Amico, “Dottor Web & Mister Truffa. Come Internet ti ruba salute e soldi”, presentato oggi al Museo dell’Istituto Superiore di Sanità assieme ad alcuni dei tanti big della ricerca e della comunicazione.
 

 
“Abbiamo bisogno di uno sforzo per recuperare la piena percezione del mezzo scientifico – ha detto Silvio Brusaferro, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità –  che ci ha consentito di arrivare a un miglioramento della vita media. Abbiamo bisogno di fonti autorevoli. Fonti scientifiche di ricerca e sorveglianza come l’Iss che attraverso un sito dedicato veicola le informazioni ed evidenze e fonti come la Rai che possono fare corretta di divulgazione, penso al maestro Manzi. Abbiamo bisogno di recuperare una forma di alfabetizzazione e soprattutto recuperare il sapere scientifico garantendo il protagonismo del cittadino che passa attraverso la corretta conoscenza”.
 
Il lavoro del giornalista Rai, ha spiegato nella prefazione Walter Ricciardi, Presidente della Federazione mondiale delle Associazioni di salute pubblica Wfpha “parte dall’aver svolto per anni un’importantissima attività giornalistica, d’inchiesta, ma anche divulgativa al servizio dei cittadini tramite i media radio-televisivi. Un’attività che ha poi trasferito anche sui social media con rigore e passione. La chiave di volta è la capacità di rendere comprensibili ed apprezzabili contenuti complessi con un linguaggio semplice, ma mai superficiale che non solo informa ed insegna, ma appassiona e diverte”.
 
Secondo i numeri dello studio Ipsos Mori, svolto nel Regno Unito l’Italia è il Paese più ignorante d’Europa, nel senso che “ignora” la dimensione reale di alcuni fenomeni ed è convinto che tutto vada drammaticamente peggio. Nel nostro Paese, infatti, la popolazione pensa che il 30% sia composta da immigrati (in realtà è il 7%), che il 20% siano musulmani (quando sono appena il 4%), che il 48% della popolazione sia over 65 (in realtà il 21%) e che i cittadini disoccupati siano il 49% (sono il 12%). “Per questo – ha aggiunto Ricciardi – è importante che la consapevolezza su queste nostre debolezze strutturali emerga con forza e si cominci ad agire per correggerle”.  
 
“Dottor Web & Mister Truffa” riporta gli screenshot di persone che in buona fede o per interesse pubblicizzano sui social teorie mediche strampalate e cure miracolose: perché è soprattutto sul web che pascolano bufale spesso letali. Tesi bizzarre e spesso pericolose alle quali fanno da contraltare le spiegazioni degli esperti che su basi scientifiche chiariscono e “demoliscono” affermazioni inesatte. Per andare a capire, come ha detto Gerardo D’Amico “dove sono i problemi” e esplicitare attraverso gli esperti “la verità dei fatti”
 
Nelle 323 pagine divise in 9 capitoli dedicati a vari temi, dal cancro alla nutrizione fino ai vaccini solo per citarne alcuni, si possono trovare le interviste a Riccardo Masetti Direttore dell’Area salute della Donna del Policlinico Gemelli Roma, Giovanni Scambia Presidente Sigo e Direttore scientifico Policlinico Gemelli Roma, Alberto Mantovani Direttore scientifico dell’Humanitas Milano, Giuseppe Malfi Presidente dell’Associazione italiana dietetica e nutrizione clinica, Alberto Villani Presidente della Società italiana pediatria, Silvio Garattini fondatore Istituto Farmacologico M. Negri Milano, Fabio Firenzuoli Direttore Cerfit, Gianvito Martino Direttore scientifico Policlinico San Raffaele Milano, Mario Stirpe Presidente Fondazione Bietti, Stefano Vicari Direttore neuropsichiatria infantile Ospedale Bambino Gesù di Roma, Roberto Burioni docente mirobiologia e virologia Università Vita e Salute Milano, Guido Silvestri Direttore di patologia e medicina, Enrico Bucci  Systems Biology Temple University Philadelphia (Usa), Piero Angela giornalista, scrittore, divulgatore scientifico. Conclude un’intervista inedita ad Umberto Veronesi fondatore Airc e Ieo.
3 luglio 2019
© QS Edizioni - Riproduzione riservata