toggle menu
QS Edizioni - domenica 20 settembre 2020

Federazione Tsrm-Pstrp: "Iniziativa straordinariamente innovativa"

immagine 8 gennaio - "L’iniziativa del Ministro della Salute, seppur semplice, è straordinariamente innovativa. Potrebbe, infatti, sembrare scontato che il Ministero della salute si renda promotore di uno spazio all’interno del quale le rappresentanze istituzionali delle professioni sanitarie e socio-sanitarie possano dialogare, ma così non è, considerato che si è dovuto attendere il 7 gennaio del 2020 per averlo. Ciò significa che sino a questa data nessuno ci ha mai pensato o, pur pensandoci, non ha mai ritenuto opportuno realizzarlo", questo il commento della Federazione nazionale degli Ordini Tsrm-Pstrp.
 
"Se la Consulta permanente delle professioni sanitarie e socio-sanitarie - prosegue la nota - saprà darsi un metodo convergendo da subito su alcune importanti premesse, col passar del tempo si dimostrerà un intervento strutturale del quale beneficeranno tutti: le persone assistite, il sistema sanitario, le professioni sanitarie e socio-sanitarie, le loro rappresentanze istituzionali e lo stesso Ministero".
 
"La Consulta permanente delle professioni sanitarie e socio-sanitarie è una grande opportunità che ci viene offerta. Ora dobbiamo dimostrare di saperla cogliere, ponendo concretamente gli individui assistiti al centro di ogni nostra valutazione e decisione, operando sempre nell’interesse generale che più tutela la collettività", conclude la Federazione.
 
8 gennaio 2020
© QS Edizioni - Riproduzione riservata