toggle menu
QS Edizioni - lunedì 17 gennaio 2022

Oms: “La nuova variante può avere un impatto sul comportamento del virus”. E invita i Paesi a non chiudere i voli diretti con l’Africa

immagine 26 novembre - Lo sviluppo di venerdì è arrivato quando un gruppo dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) si è preparato a incontrarsi per valutare il potenziale “Ci sono meno di 100 sequenze intere del genoma disponibili, non ne sappiamo ancora molto. Quello che sappiamo è che questa variante ha un gran numero di mutazioni e la preoccupazione è che quando si hanno così tante mutazioni può avere un impatto sul comportamento del virus". 
 
Così Maria Van Kerkhove, responsabile tecnico dell'Oms per il Covid ha fatto oggi il punto della situazione sulla nuova variante proveniente dal Sudafrica.
 
I ricercatori stanno attualmente cercando di determinare dove si trovano le mutazioni e cosa significano potenzialmente per la diagnostica, le terapie e i vaccini.
 
“Ci vorranno alcune settimane per capire quale impatto ha questa variante, c'è molto lavoro in corso. È una variante sotto monitoraggio. Il gruppo di consulenza tecnica (Oms) discuterà se diventerà una variante di interesse o di preoccupazione e, in tal caso, gli daremo un nome greco, ma è qualcosa da tenere d'occhio", ha aggiunto.
 
L'Oms ha poi invitato a "non discriminare i paesi che condividono apertamente le loro scoperte", rivolgendosi a quei paesi che hanno cancellato i voli diretti dal Sudafrica e dalle nazioni circostanti. Secondo le autorità sanitarie sudafricane finora, sono stati confermati meno di 100 casi della nuova variante, in gran parte tra i giovani che hanno il tasso di vaccinazione più basso del paese.
26 novembre 2021
© QS Edizioni - Riproduzione riservata