toggle menu
QS Edizioni - martedì 17 maggio 2022

Governo e Parlamento

Covid. Ok da Governo e Regioni al protocollo sullo sport: squadre bloccate se 35% atleti è positivo

immagine 12 gennaio - Ma per essere operativo il documento dovrà essere approvato dal Comitato tecnico scientifico. Previsto anche l’isolamento per i positivi e test continui per 5 giorni per i contatti ad alto rischio, con obbligo di indossare la FFP2 se non si effettua attività sportiva, indipendentemente dallo stato vaccinale. IL PROTOCOLLO
Stop all'intera squadra se il numero di positivi è superiore al 35% dei componenti del gruppo atleti; isolamento per i positivi e test continui per 5 giorni per i contatti ad alto rischio, con obbligo di indossare la FFP2 se non si effettua attività sportiva, indipendentemente dallo stato vaccinale. Sono questi i punti principali del nuovo protocollo anti-Covid su cui Regioni e Governo hanno raggiunti l’intesa. Anche se per essere operativo il documento dovrà essere approvato anche dal Cts.
 
“Mi pare si tratti di un punto di equilibrio ragionevole, a tutela sia del mondo sportivo che della salute pubblica. Questo documento sarà ovviamente trasmesso al Comitato tecnico scientifico. Per quanto mi compete desidero ringraziare tutti coloro che hanno partecipato a questo confronto in modo costruttivo, nella consapevolezza, che è comune, dell’importanza che riveste, anche da un punto di vista economico, l’intero movimento sportivo italiano. E tutto ciò a conferma della volontà del governo di mantenere alta la guardia contro il virus, senza però bloccare i campionati al pari delle attività produttive”, ha dichiarato la Ministra per gli Affari Regionali Mariastella Gelmini.
 
Le misure del Protocollo:
1. alla luce dello scenario epidemiologico attuale, prevedere per la sorveglianza l’utilizzo di tamponi antigenici/molecolari, nel rispetto dei criteri definiti dal Ministero della Salute;
 
2. in presenza di un caso positivo all’interno del Gruppo Squadra: - i soggetti positivi vengono messi in isolamento, monitorati e controllati nei termini e con le modalità previste dalla normativa vigente; - contatti ad alto rischio (soggetti del Gruppo Squadra esposti all’interno del Gruppo o in ambito comunitario): test antigenico ogni giorno per almeno 5 giorni e obbligo di indossare la mascherina FFP2 in tutti i contesti in cui non viene effettuata attività sportiva. Il protocollo si applica indipendentemente dallo stato vaccinale. Va comunque effettuato un test antigenico con esito negativo 4 ore prima della gara; - contatti a basso rischio (soggetti che entrano in contatto con il Gruppo Squadra anche in maniera non continuativa): si applicano le misure previste dalle indicazioni ministeriali, anche in relazione allo stato vaccinale. È raccomandato l’utilizzo della mascherina FFP2 in ambito lavorativo.
 
3. prevedere che con il raggiungimento di un numero di positivi superiore al 35% dei componenti del Gruppo Atleti venga bloccato l’intero Gruppo Squadra.
12 gennaio 2022
© QS Edizioni - Riproduzione riservata