toggle menu
QS Edizioni - sabato 21 maggio 2022

Governo e Parlamento

Covid: Cts: “Bollettino resti quotidiano e ok a protocollo Sport”. Nessun parere formale su segnalazione a parte dei ricoverati positivi asintomatici

immagine 14 gennaio - Per gli esperti del Comitato tecnico scientifico eliminare il bollettino quotidiano è troppo rischioso, in una fase ancora acuta dell'epidemia. I tecnici avrebbero invece aperto alla possibilità di segnalare a parte, come chiesto dalle Regioni, i ricoverati positivi asintomatici e in ospedale per altri motivi rispetto ai ricoverati Covid. Non si sarebbe arrivati comunque a un parere formale sul punto.
Il bollettino Covid deve rimanere quotidiano: troppo rischioso, in una fase ancora acuta dell'epidemia, limitarsi a un report settimanale. È il parere espresso dal Cts, a quanto apprende l'AGI, che nel primo pomeriggio ha terminato la riunione che aveva altri punti all'ordine del giorno (a partire dal nuovo protocollo per lo sport) ma fatalmente è stato investito dalla questione della «riforma» del bollettino e della sua periodicità
 
Esclusa a breve termine una modifica di quest'ultimo punto, i tecnici avrebbero invece aperto alla possibilità di segnalare a parte, come chiesto dalle Regioni, i ricoverati positivi asintomatici e in ospedale per altri motivi rispetto ai ricoverati Covid. Non si sarebbe arrivati comunque a un parere formale sul punto. Il Cts tende invece ad escludere la possibilità di depennare dal bollettino tutti i casi positivi asintomatici, seguendo in questo le indicazioni espresse ieri dall'Iss e rilevando che tutti i Paesi, nonché l'Ecdc e gli altri organismi internazionali, conteggiano tutti i casi positivi a prescindere dalla situazione sintomatica.
 
Approvato infine il nuovo protocollo per sport che prevede il rinvio delle gare quando il numero dei positivi di un club risulta superiore al 35% del gruppo squadra.
14 gennaio 2022
© QS Edizioni - Riproduzione riservata